Riapriamo la nostra rubrica dedicata alla provincia di Cosenza per parlarvi di una brutta aggressione avvenuta nel territorio. La vittima è un uomo di 50 anni, che aveva compiuto il bel gesto di dare un passaggio a due persone di origine romena. La sua azione non è stata però per niente apprezzata dai due romeni che, invece di ringraziarlo, hanno pensato bene di picchiarlo e derubarlo. Vediamo la dinamica di quanto accaduto e la ricostruzione dei fatti da parte delle forze dell'ordine intervenute.

L'accaduto

Il tutto è avvenuto il 25 ottobre, ma solo oggi riusciamo ad avere una dinamica ben precisa e l'evoluzione della vicenda.

Pubblicità
Pubblicità

Quel giorno un uomo di 50 anni, le cui iniziali sono R.R., aveva dato un passaggio ai due romeni nei pressi dello svincolo di Cosenza Nord della A3 Salerno-Reggio Calabria. I due volevano un passaggio fino al centro. Giunti alla loro destinazione, anziché ringraziare per il gesto, avrebbero iniziato ad inveire contro di lui, picchiandolo a sangue tanto da farlo finire in ospedale. Inoltre avrebbero frugato tra le due cose e lo avrebbero derubato. È stata la stessa vittima a riconoscere gli aggressori. La denuncia è scattata da parte dei carabinieri della stazione di Cosenza con l'accusa di aver derubato e malmenato il povero malcapitato. I due responsabili sono senza una fissa dimora ma non è ancora emerso se fossero già noti alle forze dell'ordine.

Lo shock

Tanto lo sdegno da parte dei cittadini che sono venuti a conoscenza della vicenda.

Pubblicità

In molti infatti sono arrabbiati e indignati per tale comportamento ed in tanti hanno affermato di non dare più passaggi a nessuno, che siano italiani o di altra nazionalità. La paura dei cittadini è tanta poichè ormai viviamo in un mondo in cui non si riesce mai a stare tranquilli. Tanta solidarietà è arrivata per la vittima dell'aggressione. Provvedimenti verranno ora presi per queste due persone che hanno aggredito il cinquantenne. In attesa di saperne di più vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui che è collocato in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo che avete appena letto. #Cronaca Cosenza #Cultura Cosenza