Arriva un progetto molto importante dalla regione Calabria. Di cosa si tratta? La regione intende riqualificare la storica tratta della Ferrovie della Calabria per creare una metro e mettere così in contatto Cosenza e Catanzaro. Con la metro sarebbe possibile viaggiare con un Intercity e arrivare a destinazione in circa 60 minuti riducendo i lunghi tempi che occorrono con altri mezzi.

Il progetto sulla metro

L'obiettivo per la riqualificazione della linea ferrovia è collegare Cosenza e Catanzaro, riducendo così i tempi di viaggio. Il presidente della regione Oliverio ha presentato il progetto ieri a Catanzaro all'assessore dei trasporti Musmanno e al direttore delle Ferrovie della Calabria Lo Feudo. Sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea sarà a breve pubblicato il progetto poiché la gara avrà carattere europeo.

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente propone inoltre di usare i fondi che erano stati stanziati nel 2010-2014 per costruire la lunga metro che dall'Università della Calabria arrivi a Catanzaro. Si tratta di ben 430mila euro. L'iniziativa si lega agli interventi che sono già in programma ossia collegare l'Università della Calabria, Cosenza, Germaneto, Catanzaro con due metropolitane leggere. Per l'assessore dei trasporti è un bel progetto ma bisognerebbe usare aree diverse per velocizzare la realizzazione. Il presidente delle Ferrovie pensa invece che rilanciare la tratta vuol dire contrastare lo spopolamento delle arte interne alle due province.

Entro la fine del mese di gennaio 2016 il progetto verrà portato al ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Bisognerà dunque sottoscrivere un'intesa tra la regione e il ministero.

Pubblicità

Un'altro importante progetto è la realizzazione di uno studio di fattibilità per l'alta velocità da Salerno a Reggio Calabria. Sono molti altri i luoghi che hanno bisogno di un ammodernamento come le rotaie del settore ionico. In attesa di ulteriori dettagli vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui posizionato in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo che avete appena ultimato di leggere. #Cronaca Cosenza