Il grave incidente che nella notte tra domenica e lunedì scorso causò la morte del centauro 24enne Salvatore Pittari si sta tramutando in un giallo che vedrebbe coinvolti anche i membri dello staff dell'ospedale di Castrovillari. Notizia dell'ultim'ora è l'indagine aperta dalla Procura della Repubblica di Castrovillari su tredici medici ed infermieri. Il ragazzo, infatti, dopo il drammatico impatto, era deceduto in ospedale. Vediamo nel dettaglio la dinamica dell'incidente e anche le indagini in corso.

La tragedia

Il giovane 24enne, secondo le ricostruzioni, è rimasto vittima di un grave incidente durante la notte tra domenica 15 e lunedì 16 novembre.

Pubblicità
Pubblicità

Salvatore Pittari avrebbe perso il controllo del veicolo, andando così ad impattare contro il guard rail. Portato immediatamente in ospedale, è stato sottoposto ad intervento chirurgico, per poi morire poco dopo presso la struttura sanitaria di Castrovillari. In seguito alla morte del ragazzo, la Procura ha deciso di aprire un indagine sul personale che si è preso, invano, cura del centauro. Sono state inserite nel registro degli indagati tredici persone dello staff, che con molta probabilità quella notte si sono occupate del 24enne. Tuttavia, non è ancora noto di chi si tratti, né quali siano i presunti reati su cui si starebbero soffermando gli approfondimenti degli inquirenti.

Richiesta l'autopsia

Da sottolineare la decisione del pm Maria Grazia Anastasia e del procuratore capo di Castrovillari Eugenio Facciola, di mettere sotto sequestro la cartella clinica e la salma del ragazzo.

Pubblicità

In seguito a questi provvedimenti, nella giornata del 21 novembre è stata disposta l'autopsia. I genitori del giovane, a loro volta, hanno sporto denuncia e hanno nominato due avvocati, Antonio Bonifati e Vincenzo Malomo, per occuparsi del caso. Nessuno dei consulenti si è espresso in merito all'esito dell'autopsia, ma uno dei legali ha affermato senza mezzi termini che la situazione potrebbe rivelarsi più particolareggiata e complessa di quanto sembri in apparenza. In attesa di nuovi dettagli sulla notizia, vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui, posizionato in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo. #Cronaca Cosenza