Una brutta notizia giunge dalla regione Calabria ed in particolare dalla provincia di Cosenza. Qui sulla strada statale 107 è stata registrato un brutto incidente stradale. Si tratta di una vera e propria carambola avvenuta tra due autovetture e che ha fatto registrare ben due feriti. Sul posto è intervenuta l'ambulanza e anche le forze dell'ordine. Sono state registrate lunghissime code. Vediamo nel dettaglio le prime informazioni che sono emerse in seguito all'incidente.

Carambola tra due vetture, due i feriti

Il tutto è avvenuto nella mattina del 21 aprile 2016 in provincia di Cosenza ed in particolare sulla strada statale 107 in direzione sud.

Pubblicità
Pubblicità

L'impatto è stato registrato al chilometro 25,900 presso lo svincolo di Piano Monello, a Rende. Il posto è ormai noto per diversi sinistri registrati e risulta essere un punto molto pericoloso. In particolare una vettura stava cercando di immettersi sulla strada statale dallo svincolo di Piano Monello. Purtroppo per i recenti lavori effettuati la corsia di immissione manca completamente e così la vettura è stata violentemente colpita da un'altra che sopraggiungeva da sud. In seguito al sinistro si registrano due feriti ma per fortuna le loro condizioni di salute non sarebbero gravi. Tuttavia è stato necessario l'intervento dei sanitari del 118 che sono accorsi con l'ambulanza per prestare le cure e i soccorsi del caso.

Sul posto è stato necessario ovviamente anche l'intervento della forze dell'ordine per poter ripristinare la circolazione.

Pubblicità

Infatti sono state registrate lunghissime code sia in direzione nord e sia in direzione sud. Ciò a causa anche di un secondo impatto che è stato registrato poco più giù nei pressi di Saporito, sempre a Rende. In quest'ultimo incidente sono rimaste coinvolte tre vetture ma per fortuna non sono stati registrati dei feriti. Ulteriori dettagli sull'argomento emergeranno senza dubbio a breve. In attesa vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui posizionato in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo di cui avete ultimato la lettura. #Cronaca Cosenza