Terribile notizia giunge dalla regione Calabria ed in particolare dalla provincia di Cosenza. Un altro incidente mortale è stato registrato come riportato dall'Ansa nella giornata odierna e le vittime sono due giovani ragazze. L'impatto è avvenuto nei pressi della strada statale 18, a San Lucido. Sul posto sono intervenute le forze dell'ordine e i sanitari del 118. Vediamo i primi dettagli che sono emersi dopo l'impatto.

Muoiono due ragazze di 19 e 20 anni

L'impatto è avvenuto nella giornata del 29 aprile nel comune di San Lucido, provincia di Cosenza. Le cause dell'incidente sono ancora in corso di accertamento ma è già emerso che le due vittime viaggiavano a bordo di una Lancia Y, insieme ad altre due amiche, rimaste ferite.

Pubblicità
Pubblicità

La loro vettura, per motivi che ancora non sono noti, si è scontrata con una Mercedes a bordo della quale erano presenti altre due persone. Queste ultime sono rimaste ferite. Vista la gravità della situazione, è stato necessario l'intervento da parte dei sanitari del 118 che hanno provveduto immediatamente a trasportare i quattro feriti presso l'ospedale di Cosenza e quello di Catanzaro. Per le due ragazze, una di 19 e l'altra di 20 anni, non c'è stato nulla da fare.

Il traffico è ripreso regolarmente

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Paola e i vigili del fuoco per mettere in sicurezza la carreggiata e per raccogliere gli elementi necessari per ricostruire un'attenta e precisa dinamica dell'incidente. Il traffico sulla statale 118 ha subìto ovviamente dei rallentamenti ma grazie all'intervento dell'Anas la circolazione è ripresa regolarmente dopo qualche ora.

Pubblicità

Ancora non sono state diffuse le generalità delle due ragazze morte e nemmeno dei quattro feriti. Riguardo a quest'ultimi, non sono emersi nemmeno dettagli sulle condizioni di salute. Ulteriori dettagli emergeranno in seguito alle indagini delle forze dell'ordine. In attesa di saperne di più vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui posizionato in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo di cui avete appena ultimato la lettura. #Cronaca Cosenza