Una triste vicenda è stata registrata sabato 4 giugno nella regione Calabria ed in particolare nella provincia di Cosenza. Il fatto è accaduto nella serata di sabato ma i dettagli sono emersi soltanto nel corso di domenica 5 giugno. Un uomo di quarantotto anni ha aggredito la compagna alla stazione di Paola e l'ha lasciata dolorante a terra. Lui si è dato alla fuga. Vediamo tutte le informazioni che sono trapelate in seguito all'intervento delle forze dell'ordine.

L'uomo è stato fermato e arrestato

Un uomo di 48 anni, Giuseppe Cozzolino, è stato arrestato dalla polizia ferroviaria con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

Pubblicità
Pubblicità

Gli agenti infatti effettuando i soliti lavori di controllo alla stazione ferroviaria di Paola, hanno notato una donna che giaceva al suolo sul marciapiede della stazione. Gli agenti si sono subito avvicinati a lei dopo aver sentito le sue urla ed hanno notato il suo pessimo stato. Contemporaneamente hanno notato l'uomo mentre cercava di darsi alla fuga. Cozzolino infatti stava cercando di attraversare i binari e scappare dopo aver maltrattato la sua convivente. L'uomo si era scagliato anche con alcuni passeggeri che erano lì in attesa e lo scontro verbale è stato molto acceso. Uno dei passeggeri gli ha urlato contro di vergognarsi per aver picchiato una donna.

La polizia comunque è riuscita a fermare l'uomo che dopo essere stato fermato ha minacciato anche gli agenti. Cozzolino li ha anche aggrediti fisicamente e gli ha provocato delle lesioni guaribili in sette giorni.

Pubblicità

Per quanto riguarda la donna invece, le sue ferite e lesioni sono state giudicate guaribili in circa quindici giorni. La donna avrebbe raccontato anche di aver subito altre violenze e maltrattamenti da parte dell'uomo, sia psicologicamente e anche fisicamente. Adesso sarà fatta giustizia e l'uomo pagherà per i diversi abusi fatti. Ovviamente emergeranno altri dettagli sull'accaduto: per restare sempre aggiornati potrete cliccare sul tasto segui in alto. #Cronaca Cosenza