Il caldo africano che è arrivato in questi giorni sta causando diversi disagi e problematiche al sud Italia. Nella giornata di ieri e anche in quella di oggi 17 giugno sono stati registrati diversi incendi a causa del caldo rovente. Stamane inoltre è stata registrata anche una scossa di terremoto a Cosenza. I cittadini l'hanno avvertita e risultano essere molto preoccupati da tutti questi episodi. Vediamo le caratteristiche del sisma.

Terremoto di magnitudo 2.3

La scossa di terremoto è stata registrata nella regione Calabria ed in particolare nella provincia di Cosenza. Il #Terremoto ha avuto una magnitudo 2.3, non molto alta ma comunque per la sua superficialità è stata anche avvertita dalla popolazione.

Pubblicità
Pubblicità

La scossa è stata rilevata dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, in particolare dalla Sala Sismica INGV di Roma ed ha avuto le seguenti coordinate: longitudine 16.41 e latitudine 39.42. La scossa è stata molto superficiale ed infatti è stata registrata a 13 chilometri di profondità. La scossa è stata localizzata alle 9:10, ora italiana.

Il sisma è stato avvertito da diversi comuni della provincia di Cosenza. In particolare nel raggio di dieci chilometri troviamo i comuni di Acri e Rose. Subito dopo il comune di Luzzi e San Pietro in Guarano. A tredici chilometri dall'epicentro sono stati segnalati i comuni di Castiglione Cosentino e Celico mentre a quattordici chilometri quello di Rovito, Lappano. Quattro comuni invece si trovano a quindici chilometri dall'epicentro. Si tratta di Spezzano della Sila, Bisignano, Zumpano e Spezzano Piccolo.

Pubblicità

Ad un chilometro più distante sono stati registrati i comuni di Santa Sofia D'Epiro, Serra Pedace e Casole Bruzio. A diciassette chilometri dall'epicentro sono stati registrati i comuni di Trenta, Pedace e San Demetrio Corone. Tra diciotto e diciannove chilometri sono presenti i comuni di Longobucco, San Cosmo Albanese, Pietrafitta, Vaccarizzo Albanese, San Giorgio Albanese e infine Cosenza.

Vi ricordiamo che l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha messo a disposizione la funzionalità 'Hai sentito il terremoto?' così da poter compilare un questionario e indicare i dati avvertiti. #Cronaca Cosenza