Una brutta notizia giunge dalla regione Calabria ed in particolare dalla provincia di Cosenza. Da due giorni un uomo  di 41 anni è scomparso senza lasciare sue tracce. Non si hanno notizie dal 27 giugno scorso. Vediamo tutti i dettagli che sono emersi dopo l'appello dei familiari.

Cosentino scomparso da due giorni: non ha lasciato alcun messaggio

Simone Fera è scomparso dalla sua abitazione da lunedì 27 giugno. I familiari sono molto preoccupati perché non hanno avuto nessun segnale e nessuna notizia ed hanno dunque provveduto a lanciare un appello rilasciando tutti  i dettagli per poterlo riconoscere. L'uomo è alto circa un metro e ottanta centimetri, ha i capelli brizzolati e sembra che al momento della sua scomparsa indossasse una camicia a quadri e dei bermuda di colore scuro.

Pubblicità
Pubblicità

Il cognato ha divulgato la notizia tramite i social network ed in particolare su Facebook. E' stata poi postata la fotografia dell'uomo che vedete allegata nell'articolo. I familiari hanno denunciato la scomparsa ai carabinieri, che in questo momento stanno cercando l'uomo in tutto il cosentino. Ulteriori dettagli sull'argomento emergeranno senza dubbio nelle prossime ore. Vi invitiamo pertanto a segnalare ogni avvistamento ai carabinieri. In attesa di saperne di più vi invitiamo a cliccare sul tasto 'segui' in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo.

Altra tragedia nella mattina del 29 giugno

Nella mattina del 29 giugno a Cosenza è stata registrata un'altra tragedia. Un bambino di appena sette anni è morto. Il piccolo, il pomeriggio prima, stava giocando a pallone davanti la sua abitazione.

Pubblicità

Ad un certo punto, il pallone ha colpito una vetrata che è andata in frantumi. I vetri hanno raggiunto il corpo del piccolo procurandogli diverse ferite. Repentinamente sono stati avvisati i soccorsi che, vista la gravità della situazione, sono giunti sul posto con l'elisoccorso. Il bambino è stato ricoverato presso l'ospedale civile Annunziata di Cosenza ma purtroppo è morto nella mattina del 29 giugno. Il tutto è accaduto a Guardia Piemontese. #Cronaca Cosenza