Arriva una terribile notizia dall'Università della Calabria. Nel prestigioso ateneo calabrese stava per consumarsi l'ennesima violenza. Nonostante le innumerevoli denunce da parte di associazioni e studenti, sembra che il problema sicurezza continui a persistere all'interno dell'università calabrese. Maniaci sessuali, aggressori e pericoli sono ogni giorno dietro l'angolo e devastano la serenità degli studenti. Laddove l'università dovrebbe essere un luogo di serenità per gli studenti, spesso questa si trasforma in una casa degli orrori.

La testimonianza della ragazza aggredita

Secondo quanto riporta il portale online zoom24.it, la ragazza ha deciso di denunciare il tentativo di aggressione tramite i social network.

Pubblicità
Pubblicità

La studentessa racconta di aver avuto una terribile esperienza al Polifunzionale dell'ateneo ed esattamente nel bagno. Uscendo dal bagno ha visto uscire un uomo, di circa 50 anni, con la cintura sbottonata. L'uomo si è avvicinato a lei chiedendo accendino e sigaretta. Dopo circa cinque minuti di insistenza la ragazza si sarebbe trovata in serie difficoltà perché l'uomo, facendo forza fisica, non la lasciava uscire dal bagno. La studentessa ha cercato di scappare, ma è stata afferrata dallo zaino. Strisciando contro il muro si è graffiata alle braccia, alle gambe e alle mani. Dopo circa dieci minuti è riuscita a scappare perché il cinquantenne si è accorto che due ragazzi stavano sopraggiungendo.

L'interrogazione di Rinnovamento è futuro

Rinnovamento è futuro, forza politica dell'Ateneo cosentino ha presentato un'interrogazione.

Pubblicità

Secondo quanto riporta il portale online zoom24.it, dal direttivo affermano che si tratta di una situazione che ormai è diventata insostenibile. Vengono, infatti, chiesti degli interventi immediati per poter risolvere il problema che persiste da diverso tempo. Gli studenti sono sul piede di guerra dopo l'ultima aggressione ad una ragazza. Il direttivo vuole captare l'attenzione del CdA verso il problema sicurezza anche perché a questi episodi si sommano anche i diversi danneggiamenti e furti d'auto e altri atti di vandalismo. Domenico Tulino, consigliere dell'amministrazione ha chiesti un significativo intervento per risolvere il problema in breve termine. Inoltre è stato chiesto anche un potenziamento della vigilanza soprattutto nelle ore notturne. Ulteriori dettagli potrete leggerli sul post che è stato pubblicato direttamente dalla pagine Facebook di Rinnovamento è Futuro, che vi proponiamo di seguito:

#Cronaca Cosenza