Ennesimo incidente a Rende, una bellissima e vivace cittadina in provincia di Cosenza. Una donna è stata investita nella notte da un'auto guidata da un uomo. Purtroppo non c'è stato niente da fare per la donna che è stata presa in pieno dall'auto in corsa. Continuando nella lettura dell'articolo sono presenti sia la dinamica dell'incidente mortale che le iniziali e l'età della donna.

La donna stava attraversando la strada

La dinamica dell'incidente a Rende è la stessa di quello accaduto alcuni giorni fa quando una ragazza è stata investita da un'auto mentre si recava a lavoro. Fortunatamente la ragazza è stata trasportata al pronto soccorso con l'elisoccorso, ma la donna che ieri sera intorno all'una di notte è stata investita purtroppo non ce l'ha fatta.

Pubblicità
Pubblicità

G.M.F. di 56 anni si trovava a Settimo di Rende, in contrada Cancello Magdalone, quando, mentre stava attraversando la strada, un'auto guidata da un uomo stava sopraggiungendo da Quattromiglia di Rende in direzione Montalto Uffugo. Secondo alcuni testimoni, tra i quali c'erano anche degli automobilisti che hanno assistito alla scena, l'auto stava viaggiando a velocità molto sostenuta e per questo motivo l'impatto è stato violentissimo.

Forse il conducente della macchina non si è accorto della donna che stava attraversando la strada oppure non ha fatto in tempo a frenare. L'impatto è stato davvero terribile tanto che la donna è morta sul colpo ed ha perso anche uno degli arti inferiori. Fatto sta che l'incidente è stato causato dalla velocità molto elevata.

Il conducente indagato per omicio stradale

I testimoni che hanno assistito alla scena hanno chiamato subito il 118 giunto dopo pochi minuti con i Carabinieri della compagnia di Rende.

Pubblicità

Il personale medico, però, non ha potuto fare altro che constatare il decesso della povera donna. Per quanto riguarda il conducente, anche se in stato di shock, si è fermato dopo l'impatto. I Carabinieri hanno scritto il suo nome nel registro degli indagati e ora l'uomo è indagato per omicidio stradale. #Cronaca Cosenza