È morto avvolto dalle fiamme Giuseppe Varlaro, un ragazzo di Roseto Capo Spulico (in provincia di Cosenza) di ventidue anni. Una morte tragica che ha scosso un'intera comunità e che ha riempito sia i giornali cartacei che quelli online. L'incidente stradale sulla 106 ha spezzato la vita e i sogni di questo giovanissimo ragazzo che stava viaggiando a bordo di una Fiat Punto. Questo è l'ennesimo incidente stradale che si verifica in Calabria a pochi giorni da un altro sinistro avvenuto a pochi chilometri da Catanzaro, dove un uomo ha perso la vita.

Nell'incidente sono rimaste coinvolte una Fiat punto e una Audi

Anche se la dinamica dell'incidente non è stata del tutto chiarita, una prima ricostruzione ha permesso di conoscere come sono andati i fatti.

Pubblicità
Pubblicità

Il ventiduenne Giuseppe Varlaro si trovava con un suo amico a bordo di una Fiat Punto nei pressi di Cassano allo Ionio, una cittadina in provincia di Cosenza. L'auto del ragazzo sarebbe stata tamponata da un'Audi che forse andava ad alta velocità. In seguito al violento scontro, la vettura su cui viaggiava Varlaro ha preso fuoco. L'amico è riuscito a fuggire, anche se è ricoverato, mentre il povero ragazzo è stato avvolto dalle fiamme.

Il sinistro, come detto nelle righe precedenti, si è verificato a Cassano allo Ionio, precisamente nei pressi dell'ingresso dell'area archeologica, la sera del 5 luglio. Le persone che si trovavano sul posto hanno chiamato i soccorsi, e nel giro di poco tempo sono giunte due ambulanze (una da Trebisacce e una da Cassano), i Vigili del Fuoco di Rossano e gli agenti della Polizia Stradale.

Pubblicità

Purtroppo i sanitari del 118 non hanno potuto fare nulla, poiché Giuseppe Varlaro è morto a causa dell'incendio scoppiato sulla Punto. Ferito anche il conducente dell'Audi.

Giuseppe Varlaro era ben voluto da tutti

Anche se aveva solo ventidue anni, Giuseppe Varlaro era ben voluto da tutti. Roseto Capo Spulico, il paese in cui viveva, ha quasi duemila abitanti. Un paesino affacciato sul mare Ionio dove tutti si conoscono. Tutti, infatti, sapevano chi fosse Giuseppe, e l'intera comunità è rimasta colpita da questa tragica morte. I funerali verranno celebrati tra qualche giorno. #Cronaca Cosenza