Una terribile notizia giunge dalla provincia di Cosenza dove un uomo ha cercato di decapitare il vicino di casa con una falce. L'aggressore è un uomo anziano, di anni 77, che è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio nei confronti di un uomo di 39 anni. Il tutto è avvenuto a Rovito. Vediamo tutti i dettagli che sono emersi dopo l'intervento delle Forze dell' Ordine.

Lite sfocia in un tentato omicidio

Stando alle informazioni che sono trapelate in seguito alle indagini delle Forze dell' Ordine, tra i due c'era stata un'accesa discussione. La lite era nata per futili motivi e il tutto era legato a delle problematiche legate a questioni condominiali.

Pubblicità
Pubblicità

Al culmine della discussione, il settantasettenne ha afferrato una falce dal cofano della sua vettura e ha cominciato a inveire contro il suo vicino. Il trentanovenne è stato colpito più volte alla testa e i colpi gli hanno provocato una profonda ferita alla nuca ed un'ematoma interno. La tragedia è stata sfiorata e ad evitare il peggio è stato l'intervento della madre della vittima. La donna, sentendo le urla, è intervenuta frapponendosi tra l'anziano e il figlio. Nel tentativo di bloccare l'aggressore è rimasta anche lei ferita ad una mano. La vittima, dopo aver subito i colpi della falce, si è accasciata al suolo. La donna così ha immediatamente chiesto aiuto e un vicino per le prime cure del caso. Il trentanovenne è in prognosi riservata considerate le sue gravi condizioni.

Nel gilet dell'aggressore è stato trovata anche una pistola giocattolo con un tappo di colore rosso.

Pubblicità

La Polizia di Stato intanto ha subito aperto le indagini ed ha raccolto tutti gli elementi necessari per ricostruire i fatti. Gli agenti hanno immediatamente provveduto ad arrestare Salvatore Corbo con l'accusa di tentato omicidio nella sua abitazione a Rovito. Vista l'età di Corbo, egli è stato sottoposto agli arresti domiciliari dalla Squadra Mobile della Questura di Cosenza. La falce usata da Corbo ha un manico di circa un metro e una lama molto affilata di circa trenta centimetri. #Cronaca Cosenza #Cronaca