Un fatto davvero terribile è avvenuto a Cosenza: nella serata del 26 agosto,un 77enne è stato arrestato da parte del personale della Polizia di Stato per aver aggredito un vicino con una falce. Ecco quanto è avvenuto secondo le ricostruzioni da parte delle Forze dell'Ordine. 

Il fatto

Al termine delle indagini, gli inquirenti hanno appurato che nella mattinata vi è stata una lite tra i due per "futili motivi" legati a problematiche di condominio, ed uno dei due, “dopo aver preso dal cofano della sua auto la falce, aveva colpito per almeno due volte alla testa la vittima, procurandogli una profonda ferita alla nuca ed un ematoma interno”.

Pubblicità
Pubblicità

Quest'ultimo si accasciava a terra, ferito, prima di allontanarsi. Secondo la ricostruzione fornita dalla questura bruzia, sul posto è subito sopraggiunta la madre della vittima, “attirata dalle urla provenienti dall’androne”, scongiurando il peggio. Il personale della Squadra Mobile, giunto sul posto, immediatamente iniziava le indagini per ricostruire i fatti.

Subito dopo la lite, l’uomo di 39 anni è stato portato in ospedale, dove i medici hanno riscontrato una profonda ferita alla nuca. Le condizioni si sono presentate subito gravi e tuttora versa in prognosi riservata. Se ne saprà di più nelle prossime ore. 

L'uomo è ora agli arresti domiciliari

Raggiunto dal personale di Polizia presso la propria abitazione a Rovito (Cs), l'aggressore ha consegnato loro una falce avente un manico di circa un metro ed una lama affilata di 30 centimetri utilizzata poco prima per colpire la vittima.

Pubblicità

"Nel corso della perquisizione effettuata nei confronti dell’autore del tentato omicidio, veniva rinvenuta e sequestrata, all’interno del suo gilet, anche una pistola giocattolo con tappo rosso. L’arrestato, considerata l’età, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di Cosenza Frascino, non è stato tradotto in carcere, ma sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di eventuali sviluppi giudiziari". Questo è quanto emerge dal verbale delle Forze dell'Ordine per far chiarezza sul caso.  #questuracosenza #Tentadidecapitare