Una terribile notizia è stata registrata nella regione Calabria. Un uomo è morto asfissiato a Cosenza, mentre bruciava delle sterpaglie. La vittima era in ferie in Calabria con sua moglie ma purtroppo questo periodo di relax ha avuto un epilogo triste e tragico. Vediamo le prime informazioni che sono trapelate in seguito all'intervento delle forze dell'ordine.

Castrovillari: uomo muore asfissiato

La tragedia è avvenuta nella provincia di Cosenza ed esattamente a Castrovillari. L'uomo viveva a Bergamo ma era rientrato in Calabria e voleva ripulire il suo giardino dalle sterpaglie. Aveva così pensato di bruciare i rami secchi della potatura anziché smaltirli in un'isola ecologica.

Pubblicità
Pubblicità

Purtroppo però le cose non sono andate come previsto e l'uomo è morto soffocato dal fumo che si è sprigionato dall'incendio. Il fuoco infatti è divampato velocemente e l'incendio ha avuto dimensioni molto più grandi rispetto a quelle che l'uomo aveva previsto. L'uomo non solo è rimasto soffocato dal fumo ma sarebbe anche caduto sulle fiamme ardenti. La vittima è Luigi Gallo, un uomo di settantatré anni che in questi giorni si era recato a Castrovillari, paese di origine della moglie. Egli invece era originario di Cassano allo Jonio. Dovevano trascorrere qui un periodo di ferie nella loro casa estiva. Immediato è stato l'intervento delle forze dell'ordine e dei sanitari del 118 ma purtroppo per l'uomo non c'era più nulla da fare. Gallo era già morto ed il medico legale ha accertato che, quando è caduto sulle fiamme, era già deceduto per aver respirato troppa fuliggine nei polmoni.

Pubblicità

Il paese è in lutto

La dinamica di quanto accaduto è stata ricostruita dai carabinieri di Castrovillari che hanno subito raccolto tutti gli elementi necessari per capire come l'uomo ha perso la vita. Il paese si stringe al dolore della moglie e dei familiari. Ulteriori notizia su quanto accaduto saranno rese note senza dubbio nelle prossime ore. Per saperne di più vi suggeriamo di cliccare sul tasto 'Segui' in alto, collocato accanto al nome dell'autore della news che avete appena ultimato di leggere. Così facendo riceverete degli aggiornamenti su questa cronaca e su tante altre notizie della provincia. #Cronaca Cosenza #cronaca nera