Da diversi giorni la Calabria è sotto la morsa del #Maltempo. La pioggia batte incessantemente soprattutto in provincia di Reggio Calabria e torna la paura alluvione. Proprio a causa della pioggia, in un centro montano della provincia, pochi giorni fa è avvenuto un terribile incidente stradale in cui ha perso la vita un giovane ragazzo.

Il maltempo ha creato diversi disagi

La Calabria è una delle regioni più fragili dell'Italia ed ogni volta che piove il rischio idrogeologico sale ai massimi livelli. La pioggia incessante ha provocato diverse frane soprattutto lungo la Strada Statale 106 Ionica, quella strada che viene denominata strada della morte per il numero elevato di incidenti.

Pubblicità
Pubblicità

Nel basso Ionio reggino è crollato un ponte. La pioggia ha gonfiato il fiume che ha fatto cadere una parte di un ponte che collega Bruzzano Zafferio e Brancaleone. Sempre nella stessa zona, lungo la Strada Statale 106 che percorre la costa, si è verificata una frana nei pressi di Ferruzzano. Sono caduti fango e massi che hanno provocato la chiusura dell'importante arteria che collega la Locride alla città di Reggio Calabria.

Cresce la paura alluvione

Le piogge, naturalmente, hanno fatto crescere la paura alluvione tra la popolazione locale. I fiumi si sono ingrossati e si ingrossano ora dopo ora e la paura che si possano rompere gli argini è davvero tanta. L'incubo dei calabresi è che si possa verificare un'alluvione come quella che si è verificata circa un anno fa a Brancaleone dove il fiume ha spazzato via un pezzo della Strada Statale 106 Ionica e della ferrovia che, fortunatamente, sono state ricostruite in pochissimi giorni.

Pubblicità

Incidente mortale a causa della pioggia

Il 19 novembre 2016 un incidente si è verificato nella Strada che porta a Natale di Careri. L'impatto è avvenuto sotto la pioggia e forse proprio la pioggia ha influito sul sinistro stradale. A perdere la vita è stato un giovane ragazzo di Bovalino di nome Andrea Zappia. La Fiat Panda su cui viaggiava si è scontrata con un'altra provocando anche altri due feriti. #Cosenza