Per combattere la crisi c'è chi torna all'antica figura del pastore, la cui vita dura e piena di sacrifici non spaventa #giovani o donne, se essa fornisce una risposta positiva alla atavica fame di #Lavoro che c'è nelle zone di montagna della Calabria, dove è entrato nella fase operativa il progetto “Via Lattea ”promosso dal Parco Nazionale dell'Aspromonte, il quale si pone l'obiettivo di avviare 55 giovani, di cui un quinto donne, alla professione di “eco-pastore”, una evoluzione della tradizionale figura del semplice custode delle greggi di pecore, la quale si dovrà occupare non solo dell'attività produttiva, ma anche della cura, manutenzione e valorizzazione delle risorse ambientali per poter svolgere un ruolo fondamentale di sentinella della montagna

Calabria: in arrivo i primi "eco-pastori"

I primi “eco-pastori” hanno seguito corsi tenuti da veterinari ed esperti di sicurezza alimentare per acquisire le conoscenze necessarie per avviare una attività di produzione e commercializzazione dei formaggi; in un secondo momento sono stati riuniti in consorzio, dotati di un caseificio attrezzato e presto lanceranno sul mercato i loro prodotti con il marchio “Caprini d'Aspromonte”.

Pubblicità
Pubblicità

io Caprini d’Aspromonte. Per il Presidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte Giuseppe Bombino si tratta di una tappa fondamentale per la strategia che, assieme agli altri amministratori dell'ente, porta avanti da anni al fine di valorizzare tutte le risorse della montagna calabrese; afferma, infatti, che attraverso il progetto “Via Lattea” “si è creata una stretta sinergia tra le istituzioni e comunità pastorali, le quali dovranno agire ognuna nel rispetto dei propri ruoli entro l'ambito della legalità e del rispetto delle regole; tale stretta interazione è necessaria per ridare linfa ad un settore che era rimasto ai margini a causa di una diffusa resistenza verso l’innovazione”.

Il lancio dell'attività lattiero-casearia in Aspromonte si accompagna alle politiche di promozione del turismo per la finalità di fare della montagna calabrese motore dello sviluppo economico del territorio.

Pubblicità

#Calabria