Dopo oltre 30 anni riapre, oggi, a Laino Castello (CS) il ponte ‘San Nicola’. Un’arteria importante per il piccolo borgo del #Pollino che per anni è stata al centro di una querelle burocratica ed economica creando così una situazione di stallo dalla quale sembrava impossibile uscire. Oggi invece la vicenda si può dire finalmente risolta e con un gran lieto fine.

Un iter lungo 30 anni

Una via di collegamento che da oggi permetterà agli abitanti di Laino, residenti in zona ‘San Nicola,’ di raggiungere il centro della cittadina in minor tempo. L’intera opera, come ha spiegato il Dott. Francesco De Diego - responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale, porta in dote un iter burocratico intrapreso negli anni ’80 (che prevedeva proprio la costruzione del ponte sul fiume Battendiero), proseguito tra vincoli paesaggistici e permessi negati fino al 2013, anno in cui si è finalmente realizzata una gara di appalto per l’assegnazione dei lavori.

Pubblicità
Pubblicità

Nei primi mesi del 2014 sono iniziati poi i lavori dell’opera, realizzata in calcestruzzo armato, e consegnata finalmente nell'estate 2016. Una festa di inaugurazione, dunque, davvero attesa da tutti, amministrazione e cittadini.

La festa di inaugurazione

Il sindaco, Giovanni Cosenza, visibilmente commosso ma fiero del lavoro fatto, ha affermato che quella di oggi è stata ‘una data storica per questa piccola comunità. Dopo mille difficoltà, burocratiche ed economiche, abbiamo messo in opera e portato a termine un’autentica missione che consentirà ai cittadini delle nostre campagne di raggiungere il centro in metà tempo e in maniera molto più semplice’.

Insieme al sindaco Cosenza tutta l’amministrazione presente alla cerimonia di inaugurazione aperta dal saluto del vicesindaco Pierino Papa e dalla giovane assessore Valentina Cersosimo che hanno consegnato ‘alle comunità rurali una nuova via di collegamento, destinata ad essere promossa e preservata nel tempo’.

Pubblicità

Presente anche il capogruppo di maggioranza, Gaetano Palermo, il quale ha ripercorso le tappe che hanno portato alla realizzazione della struttura, dalle origini fino ad oggi, ricordando un curioso aneddoto a proposito del primo sopralluogo effettuato più di trent'anni fa.

Presenti anche tutte quelle istituzionali che hanno contribuito alla realizzazione del progetto: i rappresentanti Consorzio di Bonifica del Pollino, della Sovraintendenza dei Bei Culturali e dell’A.N.C.I. Calabria. A suggellare l’intera manifestazione Don Carlo Russo, neo parroco della comunità lainese, coadiuvato da Don Maurizio Bloise, che hanno ricordato che ‘ci sono ponti che legano le persone, non solo ai beni materiali, ma anche ai valori affettivi’.

Dunque un giorno importante oggi per la cittadina di Laino Castello che finalmente ha visto alla luce il tanto atteso ponte ‘San Nicola’. Un’opera sulla quale l’Amministrazione comunale ha puntato molto e per la quale si può parlare di un lavoro ben fatto e ben riuscito.

Pubblicità

Questo a dimostrazione del fatto che la Calabria non è solo quella delle opere incompiute o irrealizzate ma anche la terra delle intese con lo stato e delle buone opere. #LainoCastello #PonteSanNicola