Le opere del sindaco dividono l'opinione pubblica ed incidono sulla vita dei cittadini

La città di #Cosenza, nel bene o nel male, non si ferma mai. Da quando Mario Occhiuto siede sulla sedia di primo cittadino della città dei Bruti le opere iniziate sono molteplici e tutte quante coinvolgono i cittadini, che in alcuni casi le mal sopportano ed in altri ne godono e se ne impossessano.

I maggiori progetti di opere urbane messi in campo dal sindaco o anche riprese a partire da proposte di vecchi amministratori cosentini sono Piazza Bilotti, ultimata quasi del tutto con l'eccezione dell'area al chiuso dedicata alle attività commerciali che stenta ad essere utilizzata e ospite del concerto di capodanno 2017, il Ponte di Calatrava, in fase di ultimazione ma già ben visibile da molti punti della città e fotografato compulsivamente da residenti e turisti, oltre che essere diventato oggetto di una divertente parodia a opera di un musicista locale molto popolare sui social (Zabatta Staila), la tanto discussa Metropolitana Leggera di cui non è ancora chiaro a tutti il progetto e l'impatto che avrà sulla viabilità, sulle casse della città e sull'ambiente, ma in questi giorni è spuntato fuori un nuovo progetto correlato a quelli già citati direttamente dalla pagina Facebook di Occhiuto.

Una città che guarda al futuro con un'occhio puntato alla sostenibilità e l'altro sullo sviluppo del turismo

Nella visione del sindaco il "più grande e importante Parco del Benessere d'Italia" servirà ad attrarre turismo (legato a tutto il complesso urbano già in piedi), a creare lavoro per i cittadini di Cosenza e non ci saranno problemi di viabilità perché contestualmente ad esso sorgeranno nuovi snodi viari pronti a sostituire quello attuale di Viale Giacomo Mancini sul quale questa opera si porrà.

Sarà quindi un'opera di 2 km di lunghezza (Viale Mancini percorre 3,5 km) e verosimilmente costeggerà parte della Metropolitana leggera che dovrà sorgere in questi mesi e che unirà il centro città di Cosenza con Rende e l'Università della #Calabria situata ad Arcavacata.

Avrà al suo interno spazi attrezzati per praticare vari sport, come già in piccola parte era stato fatto tra i viali alberati che si trovano adesso in quella zona ma fino ad oggi poco utilizzata dai cittadini che preferiscono fare jogging o un giro in bici, piste ciclabili e giardini tematici che ospiteranno centinaia di alberi di vario genere e saranno una attrazione per i turisti che sceglieranno Cosenza come luogo da visitare.

I cittadini si dividono tra favorevoli e contrari.

Le reazioni dei cittadini sui social non si sono fatte certo attendere, e lo stesso Occhiuto sarà stato a volerle alimentare scegliendo Facebook come luogo di distribuzione della importante notizia che inciderà sulla vita dei cittadini in vari modi.

C'è chi si dice soddisfatto per la presenza di nuovo verde in città o per la possibilità di utilizzare la bici, c'è chi sconfessa il sindaco dal continuare a modificare le strade cittadine (come lo stesso ha già fatto nelle scorse settimane provocando proteste), c'è chi giudica la spesa di denaro pubblico per questo genere di opere di scarsa priorità rispetto ad altre emergenze e ci sono numerosissime altre opinioni in merito, ma, se i lavori partiranno presto come annuncia il sindaco passeremo tutti dalle parole ai fatti affrontando il nuovo volto di una città che cambia volto di anno in un dinamismo che la stessa aveva quasi dimenticato, nel bene e nel male. #metroleggera