Quello delle 'Fake News', notizie assolutamente false che vengono diffuse in rete con il supporto dei social network, data la loro politica libertaria di condivisione dei contenuti, è ormai un problema globale. Nel caso specifico però una 'bufala' ha rischiato di creare un incidente internazionale tra Israele e Pakistan. Tutto risale allo scorso 20 dicembre quando il sito AWD News ha pubblicato un articolo che riportava dichiarazioni non vere attribuite al ministro della difesa di Tel Aviv. Riguardavano il possibile invio di truppe di terra pakistane in Siria e la minaccia diretta, se ciò si fosse tramutato in realtà, di attaccare il Pakistan con le armi nucleari.

Clamorosa ingenuità del ministro pakistano

In realtà sarebbe bastato valutare l'attendibilità della fonte che ha "smerciato" questa notizia come veritiera. Il sito Snopes, specializzato nello smascheramento di bufale online, ha già bollato da tempo AWD News come "un sito che pubblica falsità e tesi complottiste". Lo stesso sito, infatti, ha addirittura postato articoli su un possibile golpe militare negli Stati Uniti, guidato da Hillary Clinton. Khawaja Muhammad Asif, ministro della difesa pakistano, ha però risposto 'con lo stomaco', senza pensare, replicando duramente al suo omologo israeliano e sottolineando che "il Pakistan è a sua volta uno Stato nucleare". Che la notizia fosse assolutamente falsa è evidente, intanto per il presunto ministro israeliano che avrebbe espresso la minaccia. Nell'articolo, infatti, si cita Moshe Yaalon che dallo scorso maggio non è più il titolare della Difesa di Tel Aviv, il suo posto è stato preso da Avigdor Lieberman. E proprio Lieberman ha replicato ad Asif con un Tweer. "L'ex ministro Yaalon non ha mai fatto questa dichiarazione e le notizie a cui fa riferimento il ministro della difesa pakistano sono integralmente false". Nessuna replica da Islamabad, evidentemente il ministro Asif si è reso conto della sua clamorosa gaffe. #Esteri