Una ragazzina di Cagliari sta vivendo brutti momenti per un video finito sul web tramite WhatsApp e diventato virale. Il filmato ritrae la 16enne mentre amoreggia con un ragazzo. Non appena le immagini sono finite in Rete, la teenager è stata bersagliata da innumerevoli offese, minacce e bassezze. La vita non è più la stessa per la giovane cagliaritana. Il padre e la madre, non appena si sono resi conto della sgradevole vicenda, hanno sporto una denuncia. La Polizia postale ha già iniziato a svolgere le indagini per scoprire chi ha diffuso il video online.

L'appello di Luca Pisano su Facebook

Un'altra storia simile a quella che ha visto protagonista la campana Tiziana Cantone, una donna che si è suicidata per le offese e le minacce ricevute dopo la diffusione in Rete di un filmato hot.

Pubblicità
Pubblicità

Adesso, il bersaglio è una 16enne di Cagliari, una ragazzina che sta soffrendo molto. Il direttore dell'Istituto di Formazione settore psico socio-sanitario, Luca Pisano, ha postato su Facebook un avviso rivolto ai genitori di Cagliari e provincia, in cui si evidenzia la diffusione tramite WhatsApp di un filmato a carattere pedo-pornografico che mostra una 16enne di Cagliari in atteggiamenti 'intimi' con un ragazzo. Pisano ha detto che bisogna assolutamente fermare la viralità del video. Ogni genitore, dunque, dovrebbe collaborare controllando i dispositivi elettronici dei figli e i loro profili social.

I responsabili della diffusione del filmato non sono stati ancora individuati

Le indagini degli uomini della Polizia postale vanno avanti ma ancora non sono stati individuati i responsabili della diffusione del video che ritrae la teenager che amoreggia che un ragazzo.

Pubblicità

A breve la Polizia postale invierà un report alla Procura per i minorenni e a quella ordinaria. Pisano ha dichiarato che la storia è venuta alla ribalta grazie alla segnalazione di alcuni studenti e genitori. Sono state create, infatti, diverse 'sentinelle digitali', ovvero gruppi di ragazzi e adulti che monitorano costantemente la Rete per evitare episodi analoghi a quello accaduto nelle ultime ore. Controllare tutto il web, però, è impossibile. Lo sa bene la 16enne del video 'piccante'. #Whatsapp #Cronaca Cagliari