Non si fermano gli episodi di #violenza sulle donne in Italia. Questa volta ad alimentare le pagine della cronaca è la violenza subita da una studentessa di 16 anni che è stata picchiata e molestata sessualmente da due uomini nordafricani su un treno diretto da #Milano a Vigevano.

La violenza su un vagone vuoto

La violenza ha avuto luogo in un vagone semi vuoto. I Nordafricani hanno aspettato che l'amica della ragazza scendesse alla stazione di Abbiategrasso e che la ragazza fosse sola. A quel punto la malcapitata è stata avvicinata dai due nordafricani che hanno cominciato a palpeggiarla e poi sono passati alla violenza, colpendola con calci e pugni.

Pubblicità
Pubblicità

A nulla sono servite le urla e le richieste d'aiuto che nessuno ha sentito.

I due aggressori nordafricani sono poi scesi ad una stazione successiva e sono fuggiti.

A denuciare l'accaduto è stata la ragazza che ha ammesso di non aver avuto il corraggio di raccontare subito l'accaduto al rientro a casa. La giovane si è decisa a riferire gli atti drammatici della violenza solo a seguito di un malore. In ospedale infatti i medici milanesi hanno riscontrato un trauma cranico, contusioni multiple e la frattura di una costola.

Per Salvini occorre la castrazione chimica

Salvini interviene dalla propria pagina Facebook e non usa mezze parole per condannare duramente coloro che definisce dei balordi. Secondo il Leader della Lega ci vogliono le maniere forti con coloro che creano disagi ai cittadini (riferendosi ad un blocco dei treni) o che ne minano la sicurezza.

Pubblicità

In particolare, riferendosi alla violenza sulla giovane studentessa, continua deciso ad affermare l'idea di sanzionare gli aggressori con la castrazione chimica.

Dalle opinioni raccolte dagli organi d'informazione emerge che la percezione di sicurezza e legalità è profondamente diminuita nel nostro Paese. Sono molti, troppi, i casi di violenza di vario genere subiti dai cittadini. Per questo sarà importante che la politica prenda presto provvedimenti.

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a continuare a seguire le news dell'autore del presente articolo. #Salvini