Le indagini che hanno portato all'arresto di 69 persone, nell'ambito della maxi operazione organizzata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, hanno evidenziato come molti appalti pubblici erano nelle mani della Camorra. Il sistema era gestito da Pasquale Sommese, ex assessore alle Risorse umane durante la Giunta Caldoro.

La Mostra d' Oltremare sotto la lente d'ingrandimento

Tra i diciotto gli appalti al centro dell'inchiesta c'è anche la Mostra d'#Oltremare di Napoli: a quanto pare anche quest'opera pubblica e i vari lavori sono al centro delle indagini degli investigatori. Nel mirino anche la costruzione di una scuola dell'Azienda regionale diritto allo studio (Adisu).

I lavori di ristrutturazione e di costruzione di nuovi appalti erano dunque gestiti dalla malavita campana, con la spinta che arrivava dal sistema instaurato da Sommese. Un' organizzazione ben strutturata fondata sulle tangenti e su appalti costruiti appositamente per far vincere i soli noti. Senza nessuna possibilità di appello. #Oltreare