#Luca Abete, lo storico inviato del tg satirico "Striscia la Notizia", domenica 12 marzo 2017 è stato brutalmente picchiato mentre stava registrando un servizio. L'uomo, insieme alla sua troupe televisiva si trovava in Piazza Pitesti a Caserta quando un gruppo di ambulanti abusivi, appena si sono accorti della sua presenza, si sono avvicinati con tono minaccioso prendendolo a calci e a pugni e bastonate distruggendo anche la videocamera e altre attrezzature. Solo grazie al pronto intervento di alcuni passanti e delle forze dell'ordine giunti sul posto, hanno fermato l'aggressione mettendo in fuga tutti i migranti violenti. Dopodiché, la Polizia, viste le ferite di Abete e dei suoi collaboratori, hanno scortato l'ambulanza verso il pronto soccorso più vicino, dove sono stati effettuati degli accertamenti più approfonditi per escludere delle lesioni interne o delle fratture.

Luca Abete, si trovava nella rinomata Piazza Pitesti della cittadina campana per effettuare un servizio attinente ad un argomento trattato da "#Striscia la notizia" lo scorso 15 dicembre 2016. Nel filmato mostrato dal tg satirico si vede l'intera area della piazza invasa da migranti abusivi che vendevano della merce contraffatta. L'intero video dell'aggressione verrà mostrato nella puntata di lunedì 13 marzo 2017 alle 20:40 su canale 5 condotto da Ficarra e Picone.

Luca Abete pubblica un post su Facebook

E' stato lo stesso Luca Abete a raccontare il terribile fatto, attraverso la sua pagina ufficiale di Facebook. L'inviato di "Striscia la Notizia", ha raccontato la dinamica dell'aggressione da parte degli extracomunitari e ha svelato che tutte le loro attrezzature sono state distrutte durante la colluttazione. Infine, ha ringraziato tutti i passanti e le forze dell'ordine che sono intervenuti per evitare il peggio.

Se volete conoscere altre informazioni sull'accaduto a Luca Abete ma anche tante notizie dal mondo del gossip, cliccate il tasto 'Segui' posizionato in alto a destra sopra il titolo principale dell'articolo.