Ci aveva già tenuto sulle spine lo scorso febbraio per l’annuncio della scoperta dei mondi alieni di Trappist-1. Oggi 13 aprile, la #NASA è tornata con una nuova emozionante conferenza dove ha annunciato una nuova scoperta. L’agenzia spaziale statunitense ha illustrato le novità partendo dai risultati ottenuti dalla sonda Cassini e dal telescopio spaziale Hubble. Fino a questo momento, si pensava che l’unico pianeta ad avere oceani e vita fosse solo la nostra Terra. Invece sembra che, proprio dietro l’angolo, ci sia qualcosa di molto simile, seppur nascosto sotto una massiccia superficie ghiacciata.

Pubblicità

A dare la notizia il team di scienziati composto da Linda Spilker (coordinatrice della sonda Cassini), l’astronomo dell'Istituto Space Telescope Science a Baltimora William Sparks, l’astrobiologa Mary Voytek, il direttore del dipartimento di Scienze Planetarie Jim Green e Thomas Zurbuchen.

Pubblicità

La nuova scoperta della NASA

L’agenzia spaziale ha individuato la presenza di idrogeno molecolare su Encelado, una delle lune di Saturno. Questo elemento sul nostro pianeta è indispensabile per la vita, cosa che fa sperare i ricercatori nella presenza di vita microbica sotto la superficie ghiacciata del satellite. Tutto ciò rende Encelado un posto molto più vivibile rispetto a quanto si credeva fino a ieri. La #scienza ha appreso una grande lezione: nessuna condizione è troppo estrema per la creazione della vita, se sono presenti gli ingredienti principali..

Pubblicità

La futura missione

Inoltre è prevista una spedizione nel 2020 sotto i ghiacci di Europa. La sonda che si chiamerà proprio Europa Clipper, avrà il compito di analizzare le componenti chimiche. La missione dovrà essere particolarmente rapida, date le intense radiazioni provenienti da Giove che con alta probabilità, potrebbero causare ingenti danni alla sonda. “Dovrebbe passare vicina alla luna, raccogliere quanti più possibili dati da poter analizzare e allontanarsi il più velocemente possibile”, ha affermato il ricercatore Robert Pappalardo che sta lavorando al progetto della sonda.

Questa seppur è una scoperta scientifica emozionante, sicuramente deluderà le aspettative di tutti quelli che accusano la NASA di star nascondendo la verità al pubblico, dato che secondo i teorici della cospirazione, i ricercatori sarebbero già a conoscenza della presenza di vita intelligente nell’Universo. #astrofisica