Il rafforzamento della cooperazione con la Russia "in chiave antiterrorismo". Si è parlato di questo e altro durante l'incontro tenutosi nei giorni scorsi tra il ministro Minniti e il collega Vladimir Kolokoltsev, a Mosca, dopo l'attentato di San Pietroburgo. Presente anche Nikolai Patrushev, segretario del Consiglio di sicurezza, l'organo delle Nazioni unite che delibera su atti d'aggressione o minaccia alla pace e alla sicurezza internazionale. Da una nota apparsa sul sito web del ministero dell'Interno si apprende che Minniti e Kolokoltsev hanno affrontato il tema della lotta al terrorismo tenendo conto di diversi aspetti, per una visione completa del fenomeno.

Pubblicità

Stesso discorso per la cosiddetta criminalità di carattere transnazionale. Attenzioni puntate anche su argomenti di una certa rilevanza, riguardanti il riciclaggio, il traffico di droga e l'immigrazione illegale, dei quali si discute da tempo pure su altri fronti.

Pubblicità

La Russia oggi

Oggi la Federazione Russa, con circa 150 milioni di abitanti, si pone come il nono Stato più popoloso del mondo, davanti a Giappone e Messico. Il Paese ospita differenti gruppi etnici e popolazioni indigene. I centosessanta gruppi etnici russi parlano circa cento lingue. La Chiesa ortodossa russa è il più grande corpo religioso, a seguire l'Islam e il Buddismo. L'economia di mercato è sviluppata: notevoli le risorse, in primis petrolio e gas naturale. #criminalità #antirerrorismo