'Dolce vita show' ieri pomeriggio a #Fontana di Trevi, una delle più celebri fontane del mondo. Il monumento di #Roma che fu il palcoscencico del celebre bagno di Anita Ekberg e Marcello Mastroianni nel capolavoro di Federico Fellini, La dolce vita, ieri è stato preso d'assalto da un uomo che si è tolto gli abiti e, completamente nudo, si è concesso una nuotata come se stesse in una piscina privata, davanti a una platea di centinaia di turisti. Il motivo del gesto, a parte esibirsi, non è noto.

Pubblicità

Poco dopo la 'nuotata', è stato fermato da due pattuglie degli agenti della polizia di Roma capitale in servizio presso il monumento e portato prima al comando di via della Greca, poi al centro di fotosegnalamento della Questura..

Pubblicità

Vasca a rana nudo tra la folla di curiosi

Se voleva avere il suo momento di celebrità con folla radunata al suo cospetto, occhi e soprattutto telefonini puntati su di lui e, ultimo ma non ultimo, battesimo e si spera anche 'funerale' mediatico, ce l'ha avuto. Per qualche minuto ha dominato la scena un uomo che si è tolto gli abiti, si è immerso nella fontana di Trevi completamente nudo, e ha fatto una vasca a rana per poi riemergere e uscire dall'acqua in abbigliamento adamitico tra l'esultanza della folla, più sorpresa e divertita che indignata.

A quel punto è stato fermato da due pattuglie degli agenti della polizia locale di Roma capitale in servizio, una di presidio presso il monumento e l'altra del Gssu in servizio antiabusivismo che l'hanno coperto con un telo, fermato, portato prima al comando di via della Greca poi in Questura al centro di fotosegnalamento per essere identificato.

Pubblicità

L'uomo, infatti, si era finto di nazionalità straniera, ma da successivi accertamenti è risultato essere italianissimo e per di più in possesso di una carta d'identità rubata.

Sanzionato con una multa per il #bagno nella fontana storica, è stato denunciato all'autorità giudiziaria per dichiarazioni false e resistenza a pubblico ufficiale, dal momento che aveva cercato di sottrarsi al fermo causando anche un lieve trauma a un ginocchio di uno degli agenti. Sono in corso accertamenti per verificare se abbia causato danni alla fontana.

Monumenti e fontane, una lunga 'scia' di atti vandalici

Di episodi di 'bagni illeciti' nelle fontane comunali è piena la cronaca: una lunga 'scia' di atti vandalici da parte di turisti e-o esibizionisti. Turisti che scambiano le fontane storiche di Roma per piscine e lavapiedi: dal fontanone del Gianicolo, a piazza Navona.

Pubblicità

Precedenti quali quello della signora bionda 'emula' di Anita Ekberg che pure fece il bagno nella Fontana di Trevi, a sette ragazzi in slip che che presero d'assalto la fontana dei Leoni, a piazza del Popolo.

Tra i monumenti di Roma purtroppo presi di mira c'è il Colosseo, che proprio l'altro giorno è stato sfregiato da un turista, un ecuadoregno di 55 anni, che ha inciso le iniziali della moglie e del figlio su un pilastro ed è stato denunciato con l'accusa di danneggiamento su edifici d'interesse storico e artistico.