L’ultimo missile lanciato dal dittatore della #corea del nord Kim Jong-un è stata la proverbiale goccia che ha fatto traboccare il vaso del Presidente degli #Stati Uniti Donald #Trump. Il quale, dopo aver vinto le elezioni con lo slogan “America first”, si sta occupando con maggiore decisione sui fatti di politica estera. Una scelta a detta di molti politologi dettata dalle prime sconfitte interne incassate dal Tycoon americano, come la mancata abrogazione dell’Obama care, il mancato passaggio del Muslim ban in diversi Stati e la rimozione di alcuni esponenti di spicco simbolo della sua squadra di governo..

Pubblicità

Pubblicità

E così, dopo il bombardamento in Siria, Trump ha deciso di occuparsi di Corea del Nord. Con una decisione militare strategica, ma la risposta di Pyongyang non si è fatta attendere. Ecco perché Corea del Nord e Stati Uniti sono a un passo dalla Guerra.

Navi americane a un passo dalla Corea del Nord

Sabato 8 aprile, gli Stati Uniti hanno fatto una mossa a sorpresa contro la Corea del Nord. Spostando le navi americane che dovevano essere dirette verso l’Australia, verso le acque coreane. E così da Singapore sono partite la portaerei Carl Vinson, due cacciatorpedinieri e un incrociatore a missili teleguidati. Trump si era già dichiarato pronto a muoversi anche da solo contro la minaccia coreana, mentre, Dave Benham, portavoce del comando americano in Asia, ha descritto il programma di test missilistici della Corea del Nord “sconsiderato, irresponsabile e destabilizzante”, così come la ricerca atta a sviluppare tecnologia nucleare militare..

Pubblicità

La riposta della Corea del Nord agli Stati Uniti

Naturalmente, la risposta del governo di Kim Jong-un non si è fatta attendere. Intanto, ritengono giustificato il loro armarsi, in quanto si sentono minacciati. Il ministero degli Esteri, tramite l’agenzia nordcoreana Kcna, ha rincarato la dose, affermando che adotteranno le più forti contromisure contro i provocatori al fine di continuare a percorrere la strada che si sono scelti. Parlano di attacco preventivo da parte degli americani e di scelta “abbastanza stupida” quella di schierare forze strategiche in Corea del Sud. Minacciano, infine, di prendere le più dure contromisure per difendersi. Insomma, Usa e Corea del Nord non sono mai state così vicine a una Guerra. Ma in tutto ciò c’è anche da chiedersi: cosa farà la Cina? Principale super potenza alleata dei coreani?