Le ultime notizie ad oggi, sabato 13 maggio, sul delitto Antonella Lettieri sono relative alle incongruenze che sarebbero emerse dalla confessione di Salvatore Fuscaldo, ritenuto l'esecutore materiale dell'omicidio, e la ricostruzione della vicenda fatta dagli investigatori. Il bracciante agricolo, infatti, continua a sostenere di essere l'unico responsabile della morte della povera commessa, ma le sue dichiarazioni non convincono affatto.

Ultime notizie delitto Antonella Lettieri, sabato 13 maggio: la difesa esclude presenza DNA sotto le unghie della vittima

Il settimanale 'Giallo' ha parlato della presenza di un Dna sconosciuto che sarebbe stato rinvenuto sotto le unghie della vittima, a testimonianza del fatto che #Antonella Lettieri si sarebbe difesa con tutte le proprie forze di fronte alla brutalità del suo assassino.

Pubblicità
Pubblicità

In risposta a tutto ciò, l'avvocato difensore di Salvatore Fuscaldo ha prontamente rigettato tale ipotesi dichiarando che 'sotto le unghie non c'è alcun DNA, per noi'.

Il bracciante agricolo 50enne continua a ripetere che il figlio non c'entra nulla con l'omicidio ma il suo nome, comunque, è stato iscritto nel registro degli indagati: occorre comunque sottolineare che l'iscrizione rappresenta un atto dovuto.

Sempre secondo il settimanale 'Giallo', il delitto sarebbe avvenuto nel giro di pochi istanti ma gli inquirenti si chiedono come il Fuscaldo sia riuscito a fare tutto da solo. L'alibi del figlio 26enne sembra poter essere convincente: Francesco Fuscaldo, noto in paese con il nome di Gaetano, ha dichiarato agli inquirenti di aver trascorso quella sera insieme ad alcuni amici. Un alibi che sarebbe stato confermato dalle persone da lui citate durante l'interrogatorio.

Pubblicità

Omicidio Antonella Lettieri: l'alibi del figlio di Salvatore Fuscaldo reggerà?

Il dubbio resta quello della 'tempistica' del delitto. In fin dei conti, sarebbero bastati pochi minuti di 'assenza', visto che l'omicidio sarebbe stato commesso velocemente: in tal caso, come sostiene 'Giallo', anche l'alibi del figlio di Salvatore Fuscaldo potrebbe non reggere. Diventerà molto importante conoscere con estrema precisione quelli che sono stati tutti gli spostamenti effettuati dal 26enne, durante quella tragica sera. Solo in questo modo si potrebbe stabilire il suo coinvolgimento o la sua estraneità al delitto di Antonella Lettieri. Per rimanere aggiornati su questa vicenda, come su altri fatti di cronaca, vi invitiamo a cliccare sul tasto 'Segui' posto accanto alla firma dell'autore dell'articolo. #cronaca nera #Cronaca