Quanti di noi possono di dire di essere in contatto con gli alieni? Probabilmente, se realmente lo fossimo, prima di rivelarlo al mondo ci porremmo mille quesiti, soprattutto per la paura del giudizio altrui. Sicuramente molti individui che affermano di essere contattati soffrono di problemi psicologici (come la schizofrenia), ma ci sono casi documentati di persone perfettamente sane che affermano di aver stabilito un rapporto costante con esseri di altri mondi. L’autore Miguel Mendonça di 43 anni, studia da anni gli episodi di contatto alieno e ha personalmente seguito casi di persone che affermano di essere “ibridi alieni”, ovvero soggetti che possiedono il dna per metà non umano e sono frutto di un incrocio genetico.

Pubblicità
Pubblicità

Nel suo ultimo lavoro “Being with the beings - The How and the Why of ET Contact” ("Essere con gli esseri - Il come e il perché del contatto extraterrestre"), Mendonça racconta anche la sua personale esperienza di contatto.

I contatti alieni di Mendonça

Sapevo fin dall’inizio che questo progetto avrebbe fatto scattare ulteriori esperienze di contatto per me e sicuramente le cose sono state abbastanza interessanti negli ultimi tempi”, afferma il ricercatore. Secondo Mendonça, la questione contatto non sarebbe qualcosa di puramente casuale e completamente indipendente dalla nostra volontà. L’autore ha più volte ribadito che chiunque può sperimentare, con la dovuta preparazione, un contatto alieno. “Nel mio libro vengono riportati anni e anni di ricerca e si offrono preziosi consigli a coloro che desiderano avventurarsi in questo regno”, dichiara.

Pubblicità

Mendonça ci tiene a sottolineare che lui stesso è riuscito a mettersi in contatto con gli alieni attraverso le persone che ha intervistato, le quali sarebbero loro stesse extraterrestri, avendo un dna per metà non umano.

Gli scettici non credono agli alieni

Per gli scettici, essendo affermazioni di un certo peso, ci vorrebbero prove concrete per poter dimostrare che effettivamente gli intervistati da Mendonça siano ibridi in contatto con gli alieni. Questo tipo di dichiarazioni senza un valido riscontro restano semplici racconti fantascientifici. Inoltre con la rapida diffusione delle notizie a cui oggi siamo abituati, soprattutto grazie ad internet e ai social media, non manca gente che si lascia influenzare da queste storie, autoconvincendosi di essere stata rapita o di essere in contatto con gli extraterrestri. Non sono da sottovalutare inoltre soggetti che inventano esperienze di sana pianta solo per attirare l’attenzione, rendendo più complesso riuscire a trovare la verità in una giungla di finzione. #vita aliena #UFO #Ufo