Le ultime notizie sul caso Isabella Noventa, ad oggi, venerdì 12 maggio, sono relative alla lettera che Debora Sorgato ha scritto alla redazione della trasmissione di Canale 5, 'Pomeriggio 5', indirizzandola alla conduttrice Barbara D'Urso. Una lettera dai toni pesanti, quella scritta da colei che viene ritenuta come la responsabile dell'omicidio della segretaria di Albignasego.

Ultime notizie Isabella Noventa, venerdì 12 maggio 2017: Debora Sorgato scrive a Barbara D'Urso

Come riportato dal quotidiano 'Il Mattino di Padova', si tratta di una lettera scritta a meno di una settimana dal giorno in cui (il prossimo 18 maggio) il PM Giorgio Falcone concluderà il suo lungo atto d’accusa, formulando le richieste di condanna.

Pubblicità
Pubblicità

Per i due fratelli Sorgato è probabile che la richiesta sia l'ergastolo. Una lettera all'interno della quale Debora 'scarica' il fratello: e allora ci si chiede come mai la donna non abbia inviato la missiva allo stesso pm Falcone o al giudice del Tribunale di Padova, Tecla Cesaro, che dovrà decidere la sua sorte giudiziaria, invece di scrivere a Barbara D'Urso.

Delitto Isabella Noventa: Debora Sorgato 'scarica' il fratello Freddy

Innanzitutto, la Sorgato intende difendersi da chi la considera come una persona 'diabolica, manipolatrice e calcolatrice', da chi non crede alla sua innocenza. Il rapporto con il fratello Freddy è un rapporto molto stretto, legato da un affetto morboso, nonostante l'uomo abbia scelto un particolare stile di vita, divertendosi con le donne e facendo scelte sbagliate.

Pubblicità

Debora Sorgato ripete che lei non ha ucciso Isabella e che non c'era quella sera, 'la verità la sanno solamente Freddy e Manuela': è qui che la donna lancia la sua pesante accusa nei confronti del fratello, affermando che per lei Freddy non esiste più, perchè è stato lui a metterla in questa situazione e per di più non fa nulla per dimostrare la sua innocenza.

'Mettetevi una mano sulla coscienza e dite la verità - conclude la Sorgato - le vostre menti malate hanno rovinato la nostra esistenza: questo non è un gioco, ma la realtà delle nostre vite'. Infine, una frase lapidaria: 'Chiedo scusa alla famiglia di Isabella'.

Durissima la reazione della parte civile: 'La lettera di Debora? Non è farina del suo sacco - ha replicato Paolo Noventa, fratello della vittima. 'Poteva scriverla al pm e al giudice. E rispondere alle loro domande in aula... E perché ci chiede scusa, se non ha fatto nulla? E poi poteva indicare dove si trova il corpo di mia sorella'. #Isabella Noventa #cronaca nera #Cronaca