La situazione in Corea del Nord sembra viaggiare sopra un cavo dell'alta tensione, di conseguenza il mondo intero attende inerme quello che decideranno i paesi coinvolti nel possibile conflitto. Le ultime notizie che arrivano dalla #corea del nord non prospettano nulla di buono. Secondo fonti locali che arrivano direttamente da Seul, sembrerebbe che il dittatore Nord Coreano #Kim Jong-un a seguito dell'ultimo test missilistico effettuato nella giornata di ieri, oltre ad aver ordinato la produzione in massa del missile, avrebbe un'ulteriore asso nella manica che potrebbe far infuriare i paesi coinvolti.

Kim Jong-un ha ordinato la produzione di missili in larga scala

Il mondo intero sta assistendo ad una situazione ostile che potrebbe sfociare in una delle guerre più terrificanti della storia.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo i recenti test missilistici effettuati da Pyongyang [VIDEO], tra cui l'ultimo effettuato nella giornata di ieri e secondo fonti locali, perfettamente riuscito. Sembrerebbe che il dittatore Nord Coreano avrebbe ordinato la produzione in larga scala del missile a medio raggio, il quale nella giornata di ieri avrebbe raggiunto una potenza superiore, arrivando a percorrere oltre 500 chilometri.

La Corea del Nord sta per produrre una nuova arma

Secondo quanto riferito dalla testata giornalistica Sud Coreana The Korea Times, sembrerebbe che fonti di intelligence impegnate nel monitoraggio della delicata situazione in Corea, avrebbero scoperto che il missile lanciato da Pyongyang nella giornata di ieri, oltre ad essere un missile a medio raggio in grado di percorrere 500 chilometri circa, sarebbe dotato di combustibile solido, il quale a differenza di quello liquido già precedentemente utilizzato, oltre a dare la possibilità di evitare numerose complicanze dovute agli approvvigionamenti, sarebbe moto difficile da individuare dai radar.

Pubblicità

Ora il mondo ha paura di Kim Jong-un

Se fino a qualche tempo fa la situazione probabilmente era stata sottovalutata a causa dei vari test balistici falliti dalla Corea del Nord, ora non solo quest'ultima ha perfezionato i missili che potrebbero supportare testate nucleari, bensì grazie all'utilizzo di carburante solido potrebbero diventare invisibili agli occhi degli 007 impegnati a monitorare la situazione. Di conseguenza protrebbe diventare molto difficile difendersi da un eventuale e improvviso attacco da parte di Pyongyang.

Da Seul arrivano cattive notizie

Dopo quest'ultimo test balistico ordinato da Kim Jong-un, il neo eletto presidente Moon Jae-in avrebbe riferito ai media che tale azione avrebbe portato solo ed esclusivamente al raffreddamento di quelle che potevano essere le nuove trattative di pace tra Corea del Nord e quella del Sud. Ora dopo aver indetto un consiglio di sicurezza urgente nella giornata di ieri, si attendono le reazioni dei paesi coinvolti nella diatriba con Pyongyang.