Nel famoso ingrosso del Cis di Nola, provincia di Napoli, dopo mesi di indagini, le fiamme gialle hanno intercettato, in uno dei numerosi depositi, un carico proveniente dalla Spagna di svariati chili di narcotici. Le indagini, iniziate negli scorsi mesi, sono partite dall'osservazione delle molteplici piazze di spaccio nelle aree napoletane. Gli indizi raccolti riportavano ad una società di spedizione, che nega il suo coinvolgimento nella faccenda. Diversi autoarticolati, provenienti dall'estero con carichi di diversi prodotti e articoli di vario tipo, stazionavano per giorni in uno dei depositi del Cis di Nola, prima di essere scaricati. Una volta individuato il mezzo sospetto di traffico illecito è scattata l’operazione.

Pubblicità
Pubblicità

Blitz e sequestro

Numerosi i militari impiegati che, insieme alle forze cinofile, hanno fatto irruzione nel capannone dove l'autoarticolato sostava da qualche ora. Hanno poi iniziato l’ispezione delle aree del deposito, individuando il tir con il carico losco. Il personale della ditta, in procinto di controllare i nuovi arrivi, è stato sottoposto a fermo mentre le fiamme gialle continuavano la loro operazione di ricerca. Nel vano del mezzo, le forze dell’ordine, si sono ritrovati di fronte otto barili di plastica che, secondo i documenti di trasporto rinvenuti, erano stati caricati nella città di Malaga in Spagna. Aprendo i contenitori si è rinvenuto solo della torba, ma a seguito di un’ispezione più approfondita, come si vede nel video della Guardia di Finanza proposto da Voce di Napoli, sono stati ritrovati, sotto molteplici strati di schiuma poliuretanica, involucri sottovuoto contenenti panetti di hashish e, in minor numero, sacche di marijuana.

Droga per milioni di euro

La #droga, sottoposta a sequestro dalla Guardia di Finanza, avrebbe portato, una volta giunta nelle piazze di spaccio per la vendita, un affare da oltre 2 milioni di euro nelle casse della #camorra napoletana.

Pubblicità

Le ricerche sono continuate anche in altri settori della zona nolana, ma non sono stati riscontrati ulteriori mezzi sospetti e traffici illeciti. In una nota alla stampa il Cis di Nola ci tiene a ribadire di essere inconsapevole di quello che accadeva nel deposito e condanna un simile comportamento assicurando la massima collaborazione e disponibilità con le forze dell'ordine. La confisca di 640 chili di droga è una delle più grandi requisizioni degli ultimi tempi.Per seguire l’evolversi delle indagini clicca Segui in alto vicino al titolo. #marijuana