Una 49enne indiana, Lekshmi L., si era svegliata con un forte mal di testa; inoltre sentiva uno strano formicolio all'orecchio destro. La donna, come sempre, aveva passato la notte sulla sua veranda. Quella mattina, però, accusava un'emicrania insopportabile e non riusciva a capire perché le prudesse così tanto l'orecchio destro. Aveva anche chiesto alla figlia di scrutare all'interno con una torcia, per accertare se vi fosse qualcosa. Quel dolore alla testa, però, diventò sempre più forte e, alla fine, Lekshmi venne condotta al Columbia Asia Hospital di Hebbal, dove i medici fecero una scoperta raccapricciante.

Un grande ragno nel condotto uditivo

Quel dolore forte alla testa e quel formicolio all'orecchio destro erano dovuti a uno strano ragno.

Pubblicità
Pubblicità

Strano ma vero. I medici dell'ospedale indiano iniziarono subito ad esaminare il padiglione auricolare di Lekshmi e, durante gli accertamenti, notarono un inquietante ragno. Il filmato della scena, certamente nauseante, è diventato già virale. Si tratta di sequenze per "stomaci forti". Il personale sanitario aveva versato un farmaco liquido nel condotto uditivo della 49enne constatando, poco dopo, la presenza di un grosso ragno che stava per uscire dall'organo dell'udito. L'animale aveva lasciato una specie di ragnatela dietro di sé. I dottori sono impalliditi quando hanno visto quell'animale uscire dal condotto uditivo di Lekshmi. Probabilmente il ragno era entrato di notte, mentre la signora dormiva nella sua veranda. Se non fosse stato per quel farmaco liquido, l'aracnide sarebbe rimasto ancora per molto tempo nell'orecchio della 49enne, continuando così a causarle un intollerabile mal di testa.

Pubblicità

Medico sconcertato alla vista di quell'aracnide

Il dottor Santosh Shivaswamy ha dichiarato che spesso arrivano in ospedale persone con i più svariati oggetti nel condotto uditivo. In tali casi, l'oggetto viene asportato in pochissimo tempo, mediante una semplice procedura. Nel caso di animali vivi nelle orecchie, invece, la situazione si complica molto: la procedura di asportazione diventa intricata a causa dell'ansia del paziente. Il medico indiano ha confessato che, fino a poco tempo fa, non aveva mai visto un ragno vivo nell'orecchio di una persona. Quando aveva notato quell'aracnide uscire dal condotto uditivo della signora, dunque, era rimasto sconcertato. L'orecchio di Lekshmi non ha fortunatamente riportato nessuna lesione. Solo tanta paura per la 49enne indiana che forse, d'ora in avanti, dormirà coi tappi alle orecchie. #India #Cronaca #salute