Continua a risultare in costante crescita il fenomeno degli sbarchi sulle coste italiane e di conseguenza sono in netto aumento, anche le lamentele e la preoccupazione che il fenomeno inerente all'#immigrazione verso le coste italiane induce nella popolazione. Se da una parte il governo in più occasioni si è detto favorevole ad aiutare i profughi in arrivo in Italia, dall'altra è inevitabile che la polemica sia in netta crescita. In molti hanno sollevato la polemica inerente alle #ong, le navi di volontari che attualmente sono impiegate nel recupero in mare, spesso a limite della costa libica, dei profughi. Le ONG sono state accusate di aver messo in piedi un vero e proprio business ed ora per contrastare tale fenomeno, un gruppo di volontari di estrema destra denominato Generazione Identitaria ha deciso di mettere in mare la nave che avrà come obiettivo primario quello di bloccare il flusso migratorio, oltre a quello che da loro è stato definito come il business delle ONG, la nave si chiama C Star e fa parte del progetto Defende Europe.

Pubblicità
Pubblicità

La nave che bloccherà il flusso di migranti in Italia

La notizia dell'arrivo della C Star sta creando molto scalpore ed è stata definita come la nave di estrema destra che bloccherà i migranti. Secondo le prime indiscrezioni, il progetto Defende Europe è stato creato da un'associazione di persone di varie nazionalità, che stanche del fenomeno dei continui sbarchi di immigrati hanno messo in piedi il progetto e noleggiato una nave. Il progetto in questione, finanziato grazie al sistema del crownfounding, ossia un sistema che attraverso la rete raccoglie fondi per finanziare iniziative che coinvolgono le persone al fine di arrivare ad un obiettivo comune, ha fatto in modo di mettere in piedi una nave che si dirigerà verso le coste della Libia e cercherà di contrastare il fenomeno dell'immigrazione, andando ad ostacolare il lavoro degli scafisti e delle ONG.

Pubblicità

Migliaia di immigrati in continuo arrivo sulle coste italiane

La situazione immigrazione clandestina è stata definita come fuori controllo, sono migliaia gli immigrati che anche in queste ore stanno per sbarcare sulle coste italiane e che nella maggior parte dei casi vengono recuperati sulle coste a largo della Libia dalle navi ONG ed accompagnati in Italia per poi essere dislocati su tutto lo Stivale. Proprio per tale fenomeno, che desta molta preoccupazione sia in Italia che in altri paesi europei quali Francia, Germania e Austria, il progetto Defende Europe ha avuto molti consensi e circa 76.000 euro di donazioni, tanto da diventare una realtà e mettersi all'opera per bloccare l'arrivo di nuovo migranti in Italia.