Una storia di degrado e di atti spinti consumati sempre più spesso senza alcun pudore. Da molto tempo ormai la spiaggia libera di Licola, vicino alla foce borbonica nella piccola località di Pozzuoli è presa sempre più d'assalto da scambisti, che consumano rapporti carnali completi alla luce del sole. Molto spesso gli atti osceni vengono compiuti davanti a tutti. Un' indecenza che alcune associazioni del comune campano hanno più volte segnalato.

L'allarme delle associazioni

Il presidente dell'associazione: Licola Mare Pulito, Umberto Mercurio, ha più volte raccontato di come il litorale sia sempre preso più di mira da coppiette e personaggi noti come scambisti, che si lasciano andare a volgari performance lascive a tutte le ore del giorno e della notte.

Pubblicità
Pubblicità

Un fenomeno che da molti mesi infastidisce anche tutti gli appartenenti al circolo. Alcuni hanno riferito di non poter più nemmeno andare a fare una passeggiata senza incontrare veri e propri gruppi di persone intente a praticare erotismo all'aria aperta. A volte due uomini e una donna a volte di più. Sono dovuti tornare indietro per il ribrezzo di certe scene troppo indecenti. Secondo il dottor Mercurio vanno avvertite le autorità, perché il luogo non sarebbe solo assediato da "viziosetti" qualsiasi ma anche da prostitute.

Riscontro su internet

La segnalazione sembra avere riscontro anche su internet, dove basta cliccare su un qualsiasi motore di ricerca le parole: scambisti, spiaggia Licola, per avere accesso ad una serie di siti Hot che danno anche le informazioni su come accedere al litorale, come un vero e proprio navigatore.

Pubblicità

Meglio non va certo per il litorale libero del Fusaro a Cuma, meta di omosessuali e donne mature single in cerca di avventure fugaci. Marina di Licola forse è più tartassata dagli scambisti perché possiede una piccola pineta attigua, che probabilmente viene usata più frequentemente da chi non gradisce occhi indiscreti. Numerose sono state anche le lamentele dei residenti che, secondo Mercurio, soffrono di questi continui via vai non proprio leciti nei luoghi dove portano i loro bambini. Privi di poter muoversi liberamente, senza dover assistere a spettacolini a luci rosse, sempre più usuali. Occorre intervenire, con controlli e fare in modo che la spiaggia ritorni ad essere un luogo dove poter portare le famiglie, anche in pieno giorno. Una situazione indecente alla quale bisogna trovare una soluzione velocemente. #prostituzione #2017 #Cronaca