Da poco tempo è passato l'Asteroid Day, ovvero la giornata mondiale dedicata allo studio degli asteroidi che si tiene ogni anno il 30 giugno, durante l'anniversario dell'evento di Tungunska. Infatti in questa data, nel 1908, un enorme #asteroide esplose nei cieli di Tungunska radendo al suolo milioni di alberi, ma fortunatamente non mietendo nessuna vittima. Durante l'ultimo periodo molti scienziati hanno fatto presente che l'impatto fra la Terra e un asteroide potrebbe essere prossimo e a questo proposito la #NASA farà partire una missione volta a proteggere la Terra. Inoltre nelle ultime ore è diventato virale in rete un video girato dalla famosa Agenzia Spaziale Americana, che mostra le immagini di un meteorite che colpisce la Luna.

Pubblicità
Pubblicità

Molti ricercatori ritengono che la Terra potrebbe essere la prossima ad essere colpita. Andiamo quindi a vedere nel dettaglio la questione e vediamo gli scienziati che precauzioni hanno intenzione di prendere.

Il video della NASA

Il video della NASA, girato l'11 settembre del 2013, mostra come un asteroide abbia colpito la Luna. L'impatto è stato talmente forte che il bagliore è stato visibile per un secondo ad occhio nudo. Infatti la meteora pesava 400 kg circa e il nostro satellite non ha l'atmosfera a difenderla da questo tipo di colpi. Ne consegue che se l'asteroide avesse colpito la Terra, l'impatto sarebbe stato meno forte ma non per questo meno pericoloso. Molti scienziati hanno sottolineato che ci sono molti asteroidi che si stanno avvicinando al pianeta Terra, molti dei quali risultano pericolosi.

Pubblicità

Infatti, recentemente, è stata riaperta la questione dell'asteroide che dovrebbe colpirci nel 2028, su cui gli scienziati sono riusciti a fare nuove previsioni.

Scongiurare l'evento

Oltre all'evento di Tunguska e al meteorite che ha colpito la Luna, nel corso degli ultimi anni abbiamo avuto un altro esempio dell'impatto con una meteora. Infatti nella città di Chelybinsk in Russia, un asteroide di 20 metri esplose, danneggiando 7200 edifici e ferendo 1200 persone, fortunatamente anche questa volta non ci furono morti. Finalmente, in vista dell'asteroide che dovrebbe sfiorarci nel 2022, ovvero 99942 Apophis, Lindley Johnson, una ricercatrice della NASA ha affermato che l'Agenzia Spaziale ha fatto partire il DART (Double Asteroid Redirection Test), ovvero un progetto che ha come fine quello di speronare gli asteroidi per fargli mutare la loro traiettoria. Anche un astronomo dell'ESOC (European Space Operations Centre) ha affermato che prima o poi un meteorite ci colpirà. #finedelmondo