Dalla metà di luglio è attivo il servizio di mappatura satellitare, noto come programma #Copernicus, su iniziativa del Dipartimento della Protezione civile. Le mappature riguardano le zone maggiormente colpite dal fenomeno degli #incendi, Campania, Calabria e Sicilia in primis. Il programma rappresenta un supporto alle istituzioni che si occupano quotidianamente di antincendio boschivo, dai Vigili del fuoco alle Regioni. Immagini satellitari, ad alta risoluzione, si riferiscono a sedici aree dell'Italia meridionale. I prodotti generati sono visibili sul portale del servizio.

Monitoraggio dell'ambiente per migliorare la sicurezza

Per ulteriori approfondimenti è necessario collegarsi al sito internet del Dipartimento della Protezione civile.

Pubblicità
Pubblicità

Elaborate mappe riguardanti anche le zone del Vesuvio e della Sicilia centrale, precisamente Enna e la vicina città di Piazza Armerina. Copernicus è un programma dell'Unione europea, attuato con il sostegno dell'Agenzia spaziale europea, Esa, e dell'Agenzia europea dell'ambiente, Aea. L'obiettivo principale è il monitoraggio dell'ambiente anche per gestire situazioni d'emergenza e migliorare la sicurezza.