Le novità per i fumatori potrebbero arrivare dagli #USA e potrebbero sconvolgere il mondo del tabacco e soprattutto degli amanti del fumo. A riportare l'ultima indiscrezione in merito alla vicenda è Fox news, la testata giornalistica d'oltreoceano riferisce che è stata avanzata una richiesta nei confronti delle aziende produttrici di tabacco al fine di cambiare radicalmente la consistenza delle #sigarette e, di conseguenza, il modo di fumare. In caso di accoglimento della richiesta, non si esclude che potrebbero variare anche le modalità di vendita e i prezzi.

Addio alla dipendenza da tabacco, sigarette nel mirino

Ad aver stilato e proposto le nuove regole è la Food and Drug Administration che potrebbe avviare il più grosso cambiamento inerente alla produzione ed alla vendita delle sigarette dopo quella avviata dal Congresso nel 1970, ossia le modifiche inerenti alle etichette presenti sui prodotti derivati dal tabacco.

Pubblicità
Pubblicità

La FDA ha proposto un vero e proprio cambio radicale per le industrie di tabacco, ossia un calo del contenuto di nicotina. La proposta della FDA non riferisce la percentuale di diminuzione, ma in considerazione al fatto che tale disposizione mira ad evitare che le sigarette possano portare dipendenza, la diminuzione richiesta potrebbe superare la soglia del 25%.

Liberi di fumare e non dipendenti dalla nicotina

L'obiettivo della Food and Drug Administration sarebbe quello di fare in modo che la vendita delle sigarette e di tutti i derivati del tabacco, sia proposta senza un alto contenuto di nicotina, sostanza principalmente ritenuta artefice della dipendenza, ossia del vizio del #fumo. Il commissario della FDA riferisce: nonostante l'attuale lavoro effettuato da alcuni scienziati, ovvero la modifica genetica delle piante di tabacco e le modalità di lavaggio della pianta in modo da ridurre il contenuto di nicotina presente e rendere libere le persone di scegliere se fumare o no, senza alcun tipo di dipendenza dovuta dall'alta percentuale della sostanza che tutt'oggi è presente nei prodotti.

Pubblicità

Smettere di fumare: il sogno di tanti fumatori

Potrebbe sembrare un controsenso ma purtroppo si tratta della triste realtà che vivono una grossa parte dei milioni di fumatori presenti in tutto il mondo. È stato infatti appurato che il beneficio che psicologicamente induce un senso di benessere al fumatore quando ispira una sigaretta, è semplicemente dovuto dal fatto che in quel momento i livelli di nicotina nel sangue siano bassi e di conseguenza il corpo umano configuri una sorta di astinenza, fumando poi l'ennesima sigaretta, il livello di nicotina nel sangue ritorna ai livelli precedenti e produce quello che per il fumatore incallito risulterebbe un senso di benessere. Proprio per tale motivo, oltre agli innumerevoli danni alla salute che provoca il fumo, la FCA vuole a tutti costi questa modifica e rendere libere le persone. Fare in modo che siano loro a decidere se vogliono fumare e senza provare alcun tipo di astinenza da nicotina.

Immagini di ammalati e pacchetti anonimi per le nuove sigarette

Le disposizioni inerenti alla vendita di tabacchi variano in base al paese dove è destinato.

Pubblicità

Infatti, se per quello che riguarda l'Italia, l'attuale normativa prevede che siano presenti le immagini delle conseguenze del fumo, oltre alle scritte che invitano a non fumare, in altri paesi come la Francia, i pacchetti non hanno più alcun tipo di rappresentazione dell'azienda e del tipo di sigaretta che si sta acquistando, ovvero tutti i pacchetti e le buste di tabacco sono di colore nero. L'obiettivo è quello di evitare che le aziende del tabacco possano incentivare l'acquisto. Ora si resta in attesa del responso in merito alla richiesta avanzata dalla FDA, di modifica che potrebbe cambiare una volta e per tutte la produzione di tabacco e soprattutto la vendita dei suoi derivati, oltre alla vita di milioni di fumatori.