L’Italia è divisa in due anche dal punto di vista climatico. Al sud la morsa di #Lucifero continua a far boccheggiare e creare disagi. Gli incendi, spesso provocati ad arte, hanno devastato ettari di bosco e la siccità rischia di rovinare i raccolti con conseguenze devastanti per l’agricoltura. In molti località l’erogazione idrica viene sospesa nelle ore notturne per garantire alla popolazione l’acqua nelle fasi centrali della giornata. La colonnina di mercurio ha continuato a segnare 40 gradi in diverse città del sud. Nelle prossime ore [VIDEO] l’anticiclone africano sarà spazzato via dai venti di maestrali e si tornerà a respirare anche da Roma in giù.

Pubblicità
Pubblicità

La pioggia resterà un miraggio e la tregua sarà temporanea perché secondo gli esperti la bolla proveniente dal deserto del Sahara potrebbe rimontare a fine agosto e mandare nuovamente in tilt il Bel Paese. Se il meridione attende con ansia l’arrivo delle correnti freschi dall'altra parte dello stivale si fa le conta dei danni a causa del maltempo.

Arriva il maestrale ma il sud è senz'acqua

La perturbazione atlantica si è presentata in maniera impetuosa oltre le Alpi con tutte le conseguenze del caso. Una tromba d’aria ha devastato il litorale veneziano. Momenti di terrore in un camping nel Veneto con un albero che si è abbattuto sulle tende del turismo. I mezzi di soccorso sono concentrati in località Cavallino dove sono segnalate automobile rovesciate e bungalow sventrati.

Pubblicità

Secondo le forze dell’ordine sono almeno quindici le persone rimaste ferite (diversi turisti) a causa delle avverse condizioni #meteo. Distrutte le strutture mobile delle strutture balneari di Jesolo e Caorle. Nell'isola dell'Albarella (Rovigo) è rientrato l’allarme per un uomo che per diverse ore è risultato disperso. Tre persone sono rimaste ferite nella bufera d’acqua.

Firenze in tilt per un temporale

Situazione allarmante anche a mare con tre imbarcazioni che risultano disperse. Dai tre natanti era partita la richiesta di aiuto alla capitanerie di porto. Una violenta grandinata ha creato forti disagi in Trentino Alto Adige con la chiusura del tratto ferroviario tra Bolzano e Merano. Apprensione anche a Firenze a causa di un violento temporale che ha causato la caduta di alcuni alberi, di pietre da alcune palazzi, allagamenti e black out elettrico. Nelle prossime ore il forte vento di maestrale dovrebbe spingersi fino in Campania facendo scattare l’allerta meteo anche nelle regioni del centro sud. #Nord