Occhio alle fake news, piaga sempre più grave del mondo dell'informazione. Sono troppi i sedicenti portali che si spacciano per testate giornalistiche e diffondono notizie clamorose, talmente clamorose da risultare false nel giro di poche ore. Anche le previsioni #meteo non sono esenti da questo circolo vizioso ed in merito, negli ultimi giorni, è circolata una di quelle notizie catastrofiche che andrebbe decisamente denunciata per procurato allarme. La bufala in questione riguardava l'arrivo di un #Uragano, del tutto simile a quelli che recentemente hanno devastato i Caraibi, nel vecchio continente.

La smentita degli esperti meteo

'Maria' non arriverà in Europa, questo è certo.

Pubblicità
Pubblicità

Lo puntualizzano gli esperti meteo che, in proposito, hanno pubblicato un articolo sul sito meteo.it. In realtà gli uragani infuriati oltre oceano non hanno seguito lo stesso tragitto, nessun ciclone ha un percorso tracciato. 'Irma', ad esempio, ha colpito la Florida ed ha terminato la sua corsa nello Stato della Georgia, 'Harvey' ha preso la direzione del Golfo del Messico ed ha poi colpito Texas e Louisiana. L'uragano 'Maria' che secondo gli autori della citata notizia fake starebbe per abbattersi sull'Europa, è ancora presente in North Carolina, ma avrebbe ridotto notevolmente la sua intensità ed ora è classificato come 'tempesta tropicale'. Sta deviando verso nord, seguendo il tratto oceanico lungo la costa orientale degli Stati Uniti, e dovrebbe dirigersi verso l'Europa, ma in forma molto più lieve di 'intensa perturbazione'.

Pubblicità

L'evoluzione degli uragani

Quando 'Maria' raggiungerà l'Atlantico del nord, infatti, sarà investito dal flusso di correnti occidentali che trasporteranno il fenomeno verso il nord dell'Europa. Non è affatto una notizia clamorosa, è tipico degli uragani che hanno ridotto la propria intensità e si sono evoluti in tempeste tropicali o semplcissime depressioni, prendere successivamente la strada dell'Europa. L'arrivo di questa perturbazione, ciò che resta dell'uragano 'Maria', è previsto per l'1 ottobre sulle isole britanniche. Domenica, pertanto, quell'area sarà caratterizzata dal maltempo con venti forti ed intense precipitazioni, ma nulla di disastroso. Questo, dunque, è quanto evidenziato dagli esperti meteo allo scopo di smentire l'ennesimo allarme lanciato da falsi siti d'informazione la cui diffusione rende ormai non più rinviabile un vero e proprio 'giro di vite' da parte delle autorità competenti.