#londra, esplosione nella metropolitana sulla District Line alle 8:20 circa di stamattina 15/09, ore 9:20 italiane. Panico tra i passeggeri che hanno cercato di salvarsi uscendo dalle porte aperte del mezzo. Alcuni testimoni hanno dichiarato di aver visto alcune persone con bruciature e escoriazioni sul volto. Numerosi sono i feriti. La notizia è stata riportata dai tabloid inglese, il Sun e Metro, e Scotland Yard invia un tweet invitando gli utenti a non trarre conclusioni affrettate [VIDEO]. Sui Social si parla infatti di 'attentato terroristico'.

Esplosione Londra sulla metro District Line

L'esplosione è avvenuta a Parsons Green, nella zona residenziale di Fulham, ad ovest di Londra, su un treno della District Line, nei vagoni posteriori.

Pubblicità
Pubblicità

Un testimone parla di 'una palla di fuoco che ha invaso il vagone della metro'. La deflagrazione è stata causata da un ordigno rudimentale presente in un secchio di plastica con all'interno dei fili elettrici e completamente ricoperto e nascosto da una busta della Lidl. Il fumo ha invaso le ultime carrozze della metropolitana, ferendo nella deflagrazione numerose persone sul volto; altre sono rimaste ferite nella calca. I passeggeri hanno cercato via di fuga saltando fuori dai vagoni della metro attraverso le porte aperte. Secondo la Reuters, infatti, l'esplosione dell'ordigno sarebbe avvenuta all'interno di un vagone della metro che stazionava sulla banchina di Parsons Green.

Le forze dell'ordine londinesi, i vigili del fuoco e le ambulanze sono immediatamente intervenuti. La stazione di Parsons Green è stata immediatamente evacuata e chiusa; il servizio sospeso tra Earls Court e Wimbledon.

Pubblicità

Al momento Scotland Yard ha intrapreso le indagini per chiarire le cause dell'esplosione. Numerosi sono i passeggeri che dichiarano di aver visto dei contenitori di plastica, che potrebbero essere quelli che contenevano l'esplosivo.

Le dichiarazioni della Polizia londinesi su presunto attacco terroristico

Le autorità britanniche e la polizia londinese non hanno al momento rilasciato nessuna dichiarazione o sollevato l'ipotesi di 'attentato terroristico', cercando di non sbilanciarsi sulla natura dell'esplosione. Nei Sociali network, tra cui Fb e Twitter, sono interminabili i post su chi 'vede un attentato terroristico in Londra', ma è lo stesso Scotland Yard - alle 9:51 ora italiana - a diffondere su un Twitter un post mettendo in evidenza la necessità di non trarre conclusioni affrettate sulla vicenda: 'Siamo a conoscenza di quanto si scrive sui Social [...]. Diffonderemo una nota appena possibile. Le nostre informazioni devono essere precise', sebbene le operazioni siano al momento sotto il comando della British Transport Police.

Pubblicità

È chiaro l'intento di Scotland Yard di non alimentare false 'supposizioni' e di non arrivare - senza le dovute verifiche - all'individuazione immediata di 'un atto terroristico', che porterebbe ancora maggiormente a sollevare le preoccupazioni in merito questa tipologia di episodi.

Le dichiarazioni degli utenti della metro Parsons Green

Un utente ha postato sui Social la foto del 'presunto' contenitore/secchio deflagrato nei vagoni posteriori, contenente fili elettrici, in un sacco della Lidl, da cui fuoriesce del fuoco, ma al momento si cerca di comprendere dove effettivamente si sia verificata l'esplosione. Un altro testimone ha dichiarato di non aver sentito il boato dell'esplosione, ma solamente un sibilo e di aver visto successivamente delle fiamme che 'invadevano la carrozza e che venivano verso di me', la reazione è stata quella di fuggire e saltare dai vagoni direttamente dalle porte aperte del mezzo, senza guardare. Altri hanno dichiarato di aver visto persone con ferite 'sulla faccia e sulle gambe' e che venivano prontamente portate via con la barella. 'Era il panico' e le persone sono rimaste ferite anche nella calca'. L'esplosione si è verificata nell'ora di punta dei trasporti, momento in cui la metropolitana è piena di lavoratori e studenti.

Se desiderate seguire gli aggiornamenti [VIDEO], cliccate su 'Segui' in alto alla vostra sinistra. #attentati #terrorismo