Pubblicità
Pubblicità

Poche ore fa in #Calabria si è consumata l'ennesima tragedia [VIDEO] sul lavoro. Un uomo di 49 anni è infatti deceduto dopo essere stato travolto e ucciso dal suo motocoltivatore.

Calabria, agricoltore travolto e ucciso dal suo motocoltivatore

Si chiamava Carmelo Penna e aveva 49 anni l'agricoltore che nella giornata di oggi 29 ottobre è rimasto ucciso mentre stava lavorando in campagna. L'incidente è avvenuto in provincia di #Vibo Valentia, precisamente nel piccolo comune di Polia. Dalle ultime informazioni che giungono dalla cittadina sembrerebbe che la vittima si fosse recato in un terreno di proprietà per effettuare alcuni lavori, quando per cause ancora non del tutto accertate, è stato sbalzato dal mezzo agricolo ed è stato travolto.

Pubblicità

Il 49enne è rimasto schiacciato sotto il mezzo e le ferite che ha riportato sono state gravissime. Sul luogo sono immediatamente giunti i sanitari del 118, ma nonostante il tempestivo intervento, per lui non ci sarebbe stato nulla da fare. Sul luogo dell'incidente si è recato anche un elisoccorso, ma il suo intervento è risultato inutile. Sul posto oltre ai medici, si sono recati le forze dell'ordine che hanno esaminato tutti gli elementi utili per poter ricostruire l'esatta dinamica di quanto accaduto. Straziante è stato l’arrivo dei familiari nei pressi del terreno.

Calabria, altro incidente sul lavoro

Nella giornata di lunedi 23 ottobre in Calabria è avvenuto un altro incidente sul lavoro [VIDEO]. Un uomo di 62 anni è infatti deceduto dopo essere rimasto gravemente ferito dopo essere precipitato da un albero.

Pubblicità

La vittima lavorava come operaio forestale nel Consorzio di Bonifica di Vibo Valentia. L'incidente si è verificato in una frazione della città di Vibo Valentia. L'operaio stava potando un albero, quando per cause ancora non del tutto chiarite, non è riuscito più a stare in equilibrio, precipitando al suolo e ferendosi in modo gravissimo al capo. I colleghi hanno lanciato subito l'allarme ed è stato immediato l'intervento dei soccorsi che grazie ad un'ambulanza l'hanno trasportato presso l'ospedale di Catanzaro e ricoverato in condizioni di salute gravissime nel reparto di neurochirurgia. L'operaio è rimasto ricoverato in ospedale per diversi giorni, purtroppo le sue condizioni però si sono ulteriormente aggravate e nella giornata di giovedi 26 ottobre è deceduto. Sull'intera vicenda stanno indagando le forze dell'ordine che dovranno stabilire se siano state rispettate tutte le misure di sicurezza sul lavoro.