Pubblicità
Pubblicità

L'amore di un padre nei confronti dei propri figli può spingerlo a commettere qualsiasi gesto pur di vederli felici e difenderli dai soprusi. Stavolta, però, il protagonista di questa vicenda, per quanto possa essere stato un genitore premuroso, ha commesso il grave errore di farsi trascinare dalla rabbia, intervenendo in modo brutale nei confronti di alcuni bambini che stavano dando fastidio al suo piccolo. L'episodio si è verificato in Russia ed è testimoniato da un video pubblicato in rete che mostra quanto accaduto e che potrebbe mettere nei guai il protagonista della vicenda.

Il bullismo non si combatte con la violenza

L'episodio riguarda un caso di bullismo verificatosi in Russia e, di recente, la notizia è stata pubblicata anche dalla testata giornalistica "Blitz Quotidiano".

Pubblicità

Il sito riporta, nel dettaglio, l'episodio che potrebbe procurare un bel po' di problemi con la giustizia al padre ritratto nel filmato. Tutto è accaduto in pochi minuti all'interno di un parco giochi: in tarda mattinata, mentre dei bambini stanno giocando, accompagnati dai rispettivi genitori, all'improvviso uno dei ragazzini subisce atti di #bullismo da parte dei suoi coetanei. Il padre della vittima, dopo aver assistito alla scena, preso dall'ira si fionda sui giovani bulli, aggredendoli.

Il video mostra chiaramente la reazione dell'uomo che dapprima colpisce con uno schiaffo uno dei presunti bulli, il quale si accascia al suolo, e successivamente aggredisce e strattona anche un altro ragazzino, prima dell'intervento degli adulti che, probabilmente allarmati dalle urla dei ragazzi, si avvicinano cercando di capire cosa sia accaduto, mentre il protagonista della vicenda si allontana, portando via con sé il proprio #bambino.

Pubblicità

Padre "giustiziere" denunciato alle autorità

Secondo quanto riportato dalla fonte, sembra che il padre del piccolo che sarebbe rimasto vittima di un episodio di bullismo e che avrebbe reagito con violenza nei confronti dei presunti responsabili per difendere il figlio, sia stato denunciato alle autorità russe.

Il video, probabilmente girato da alcune persone che in quegli attimi si trovavano all'interno del parco giochi, potrebbe essere utilizzato come prova per dimostrare come l'uomo abbia deciso di difendere con eccessiva violenza il figlio. Qualora il procedimento legale nei suoi confronti dovesse andare avanti, l'uomo rischierebbe anche di finire in carcere. #Esteri