Una vicenda macabra, un omicidio ancora da chiarire. Una donna di 78 anni è stata iscritta nel registro degli indagati della procura di Como per omicidio volontario e calunnia. La donna è considerata la principale responsabile dell'omicidio di Dolores De Bernardi, l'anziana signora ospite della casa di riposo Divina provvidenza [VIDEO] di Como, trovata morta nei giorni scorsi, per soffocamento. La presunta omicida è anche sospettata di calunnia perché oltre ad avere ucciso la 94, ha cercato di far ricadere la colpa del delitto sulla vicina di letto della vittima.

La vicenda

Dolores De Bernardi era stata trovata senza vita in una casa di riposo a Como il 29 settembre scorso.

Pubblicità
Pubblicità

La vittima soffriva da molto tempo di deficit cognitivi gravi e durante la notte urlava spesso. Il corpo dell'anziana signora era stato trovato da alcuni inservienti, supino, nel suo letto e in bocca aveva diversi fazzolettini di carta e dei guanti di lattice. La procura della cittadina lombarda aveva iniziato le indagini sul caso ritenendolo immediatamente un omicidio volontario, aperto a carico di ignoti. L'esito dell'autopsia sul cadavere aveva stabilito che la morte era avvenuta per soffocamento, forse a causa proprio di quei guanti. La compagna di stanza della defunta, anche lei affetta da gravi deficit dovuti all'anzianità non ha saputo fornire alcuna spiegazione sull'accaduto, ed inizialmente era stata sospettata dell'assassinio. Poi era stata scagionata, perché la 78enne che veniva a trovare il marito tutti i giorni, degente anche lui della casa di riposo aveva cercato di far ricadere la colpa su di lei.

Pubblicità

Aveva infatti nascosto dei fazzolettini e dei guanti di lattice sotto al letto della compagna di stanza 91enne della vittima, per far ricadere la colpa sull'altra anziana.

Le indagini della procura

La 78 enne è stata immediatamente indagata di omicidio volontario e calunnia. Durante il corso delle indagini ha cercato di depistare gli inquirenti tentando di far accusare l'altra degente della casa di riposo. La procura ipotizza invece che l'assassina sia proprio lei, ha ucciso Dolore De Bernardi perchè infastidita dalle urla della donna durante la notte, che probabilmente sentiva mentre accudiva il marito. La vicina di letto della vittima invece è stata ritenuta estranea ai fatti, anche perchè i suoi gravi handicap dovuti all'età non gli avrebbero permesso di congegnare un delitto così efferato nei confronti di una donna anziana e indifesa. #Polizia di Stato #morti