Una triste vicenda, un macabro incidente. E' morto ieri il piccolo Nicolò Tassan, originario di Marcon piccolo paesino veneto, dopo una notte di agonia all'ospedale di Ca' Foncello di Treviso. Il piccolo di soli 4 anni è rimasto vittima di un incidente domestico lunedì sera. E' stato schiacciato dall'armadio della sua cameretta che gli è crollato addosso. Secondo i primi rilevamenti della compagnia dei carabinieri di Mestre, sembra che il mobile non fosse fissato al muro.

La vicenda

Il piccolo Nicolò Tassan aveva da poco compiuto gli anni, ed era un bambino vispo e molto giocherellone. Lunedì sera era intento a far festa in occasione del compleanno della sua mamma, quando improvvisamente il lieto anniversario si è trasformato in una vera tragedia.

Pubblicità
Pubblicità

In un momento di distrazione dei genitori, il piccino è andato in camera sua e ha tentato di afferrare un giocattolo che si trovava riposto nella parte superiore dell'armadio. Probabilmente il bimbo non è riuscito a prendere uno dei suoi giochi abituali e ha provato ad arrampicarsi sulle ante del mobile che non era fissato al muro, che gli è caduto addosso. Il bambino è rimasto schiacciato dal pesante armadio, riportando gravissime ferite al torace e alla testa. La mamma della piccola vittima è intervenuta tempestivamente, rimuovendo il pesante oggetto di legno dal corpo del figlio e chiamando poi immediatamente i sanitari del 118. Il fanciullo è stato immediatamente trasportato all'ospedale di Treviso. E' stato subito seguito dalla dottoressa Claudia Brombin specializzata in chirurgia toracica, amica della famiglia Tessan da anni.

Pubblicità

Purtroppo il bimbo aveva subito un trauma cranico molto grave in seguito alla caduta a terra sul pavimento ed è deceduto in ospedale dopo un giorno di agonia. Gli specialisti del nosocomio hanno fatto di tutto per poterlo salvare, ma inutilmente.

Il dolore della madre

La morte del piccolo Tassan ha lasciato un dolore incolmabile nel cuore di tutti quelli che lo amavano in particolare in quello della sua mamma Elena Colorio. La donna ha avuto la forza di poter esprimere poche semplici parole su quanto accaduto solo ai vicini. Nicolò era un bimbo molto amato e viveva in una bella famiglia, spezzata adesso da una #tragedia. I conoscenti della famiglia hanno descritto i Tassan come genitori amorevoli e affettuosi nei confronti di entrambi i loro figli. Una piccola vita recisa da un tragico destino. #cronaca nera