Pubblicità
Pubblicità

Kelli Mace è il nome della donna australiana che di recente ha postato su #facebook il suo insolito ritrovamento dopo le piogge torrenziali che hanno colpito la zona di Tamborine Mountain, nel Queensland e tutta la regione della costa orientale dell’Australia. L’enorme #lombrico fuoriuscito dal terreno e raccolto da Kelli Mace, misura circa mezzo metro di lunghezza e 30 mm di diametro ma, a dispetto della sorpresa del ritrovamento, pare che questa specie di verme gigante fosse un tempo piuttosto comune nella zona e l’esemplare ritrovato sia addirittura tra i più piccoli mai visti.

Il lombrico gigante può crescere fino a un metro e mezzo

Per le persone che vivono intorno a Tamborine Mountain i giganteschi vermi non sono in realtà un evento così sorprendente.

Pubblicità

Un residente della zona, Jules Dollins, avrebbe affermato che non un tempo non era così raro incontrare questi enormi lombrichi che sembrano una piccola versione di un serpente, solo più tondi e assolutamente innocui.

L’area in questione, ricoperta di vaste foreste pluviali, è infatti nota per essere abitata dal Digaster longmani, un lombrico di dimensioni ragguardevoli che può crescere fino a un metro e mezzo di lunghezza e che vive nascosto nel sottosuolo. Le forti piogge che si sono concentrate sulla costa orientale australiana devono aver spinto le creature allo scoperto, come nel caso della zona di Tamborine Mountain dove Kelli Mace ha fatto l’eclatante scoperta.

Una specie che sta diventando sempre più rara

Paul Lyons, membro della Tamborine Mountain National History Association, durante un’intervista rilasciata alla testata Courier Mail, avrebbe affermato che attualmente il Digaster longmani sta diventando via via una specie sempre più rara, a causa dell’aumento di insediamenti urbani nelle zone in cui normalmente vive e che costituiscono un evidente motivo di disturbo per il curioso animale.

Pubblicità

Se prima gli avvistamenti di questi lombrichi giganti erano piuttosto comuni, ora rappresentano di fatto delle rarità che gli abitanti della zona accolgono con stupore e meraviglia. Juled Dollins ha precisato che nel giardino della casa di un amico era piuttosto comune vederli emergere dal terreno dopo le abbondanti piogge e che spesso le loro dimensioni erano piuttosto sorprendenti. Immediato il selfie postato poi su Facebook con il lombrico gigante per Kelli Mace , che appare sorridente mentre mostra l'inusuale ritrovamento. #australia