Pubblicità
Pubblicità

Una #escort è stata accusata di aver sparato ad un uomo due volte in testa dopo essere stata assunta per un #rapporto intimo. Il tragico episodio si è verificato ad Everett con la donna che ha lasciato il cliente agonizzante nel suo appartamento. L'uomo è stato trovato in fin di vita tre giorni al folle gesto della donna [VIDEO]. A causa della grave ferita riportata, l'americano non riusciva a comunicare con i soccorritori. Una volta giunti in un ospedale, la vittima è stata sottoposta ad un delicato intervento per estrarre i due proiettili dalla testa. Il trentaseienne ha comunicato a gesti con i funzionari della polizia muovendo mani e testa.

Pubblicità

Secondo quanto appurato dai detective, Marissa Wallen ha prima sparato all'uomo per poi rubargli il portafoglio per andare a spendere dodicimila dollari nella contea di Skagit. La ventunenne è stata riconosciuta attraverso le immagini del sistema di videosorveglianza dall'appartamento dell'uomo. Secondo quanto appurato dagli inquirenti, l'escort ha incontrato la vittima cinque volte nel solo mese di ottobre.

La ventunenne è fuggita con la carta di credito

L'ultima volta che la giovane è stata immortalata dalle telecamere è stata il 21 ottobre. Nello specifico, la Wallen è entrata nell'abitazione della vittima quando erano da poco trascorse le 20:45 per uscirne in tutta fretta intorno alle 22 e con una carta di credito in mano. Nei successivi tre giorni, l'uomo non ha ricevuto visite come è stato rilevato dai fotogrammi acquisiti dalle forze dell'ordine.

Pubblicità

A far scattare l'allarme il datore di lavoro del trentaseienne che ha allertato i familiari dopo non averlo visto arrivare a lavoro. In seguito, la madre della vittima ha contattato la polizia perché temeva che l'uomo potesse aver accusato un malore. Gli agenti hanno sbloccato la porta ed hanno ritrovato l'uomo insanguinato e disteso vicino ad un muro. In ospedale la vittima ha fatto capire agli inquirenti di sapere chi l'avesse sparato.

La confessione choc dopo tante bugie

Alla fine Marissa Wallen è stata individuata attraverso le verifiche incrociate sull'utilizzo delle carte di credito e sul conto corrente bancario. Dopo aver cambiato diverse versioni, la escort ha ammesso [VIDEO] di aver colpito l'uomo perché non le piaceva come le aveva 'praticato sesso orale'. La donna è stata arrestata per #tentato omicidio, rapina e furto di identità. La giovane madre aveva già avuto qualche problema con la giustizia prima del sanguinoso gesto dei giorni scorsi. Per la ventunenne è stata fissata una causa di un milione di dollari con la Wallen che avrebbe chiesto aiuto ad un suo cliente per pagare la cifra richiesta.