Pubblicità
Pubblicità

E' proprio vero che tra la vita e la morte a volte ci possono essere anche solo secondi. Se prima vi abbiamo raccontato la grave vicenda del bimbo di 5 anni trovato in un vagone di un treno in ipotermia [VIDEO], ora la nostra attenzione si sposta sull'#Incidente stradale accaduto sulla Statale Venezia Giulia ad una madre e al suo figlio di 6 anni. Un impatto mortale, che è costato la vita a Michela Caovilla, madre 38enne, vittima di un terribile incidente avvenuto nel pomeriggio di lunedì 13 novembre sulla stalae 14 della Venezia Giulia, nel comune di San Stino di Livenza, Venezia.

Venezia, incidente mortale: la mamma muore davanti agli occhi del bimbo

Stando ad una prima ricostruzione dell'accaduto, riportata dal sito Fanpage.it, l'incidente sarebbe stato causato da un'improvvisa frenata da parte di un tir a causa di un'automobile che era uscita da una strada secondaria.

Pubblicità

Il mezzo pesante, che trainava un rimorchio, essendo vuoto, ha cominciato a sbandare e a mettersi di traverso, andando a schiacciare l'altra vettura che giungeva dal senso opposto. Questo è quello che sarebbe accaduto a Michela Caovilla, che stava facendo rientro a casa dopo aver preso il figlio di sei anni, anche lui a bordo ma sui sedili posteriori, da scuola ed essere stata con lui dalla nonna.

Il piccolo adesso starà col padre che, una volta appresa la tragica notizia, ha fatto subito ritorno. E ironia della sorte, il marito della donna morta al momento del tragico episodio era in viaggio per lavoro col suo camion. Il bambino, comunque, oltre ai danni fisici (avrebbe riportato un grave trauma toracico ma non sarebbe in pericolo di vita) causati dal gravissimo incidente, ha dovuto sopportare anche il dolore causato dal vedere morire la propria mamma mentre i vigili del fuoco cercavano di liberarli entrambi dalle lamiere.

Pubblicità

I famigliari della vittima hanno spiegato di aver appreso la notizia solamente a pomeriggio inoltrato, nonostante l'incidente sia avvenuto a pochi chilometri dalla loro casa. Il primo ad essere arrivato sul posto dell'incidente è stato il fratello, rimasto in stato evidente di shock dopo aver visto la scena. Insomma una storia di cui non ci vorremmo mai occupare. Una madre volata in cielo troppo presto e un bambino costretto ad assistere, tra le urla disperate, alla sua fine. Qualcosa di innaturale.

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti l'Italia e il mondo [VIDEO], potete cliccare sul tasto "Segui" posto in alto, accanto al nome dell'autore di questo articolo. #Cronaca Venezia #cronaca nera