Pubblicità
Pubblicità

È accaduto in #messico, un fatto di cronaca che ha dell'incredibile: un'insegnante originaria della Colombia è stata accusata di inviare foto provocanti ai suoi studenti, allo scopo di incoraggiarli a fare #sesso con lei. Il suo nome è Yokasta, lei è una giovane professoressa, dall'apparenza dolce e sensibile, ma che nasconde un'assurda doppia personalità.

La selezione degli studenti

L'insegnante selezionava gli studenti in base al loro aspetto fisico, successivamente - a quelli che erano maggiormente di suo gradimento - chiedeva il numero di telefono con la scusa di volerli aiutare a migliorare le loro prestazioni scolastiche per quanto riguardasse la sua materia.

Pubblicità

Tuttavia nel momento in cui entrava in possesso di quei numeri di telefono, la professoressa iniziava a mandare messaggi hot [VIDEO] e sue fotografie con pose particolarmente succinte. Una volta avvenuto lo scambio di messaggi tramite Whatsapp, la donna non si limitava al sexting, ma invitava gli studenti (tra i 16 e i 17 anni) al proprio appartamento, dove li "obbligava" a soddisfare i suoi desideri sessuali, minacciandoli di bocciarli nel caso in cui si fossero rifiutati. Fortunatamente lo scandalo è venuto all'attenzione dei media tra gennaio e aprile del 2016, in questo periodo infatti moltissime testate giornalistiche hanno diffuso la notizia e condannato la donna che fino a quel momento aveva agito indisturbata.

La condanna

L'indecenza dell'insegnante è stata scoperta dal padre di uno degli studenti coinvolti dalle minacce della donna.

Pubblicità

L'uomo è venuto a conoscenza dei messaggi dell'insegnate durante un controllo del cellulare del figlio. Egli ha quindi immediatamente notificato alle autorità l'accaduto, che hanno aperto subito un'inchiesta. Alla fine di essa, l'insegnante è stata processata e condannata a scontare 40 anni di carcere; mentre il marito ha chiesto immediatamente il divorzio.

Una volta che il caso è stato annunciato ed è stata aperta l'inchiesta, alcuni degli studenti coinvolti hanno condiviso sui social le immagini che la loro insegnante inviava attraverso whatsapp con su scritto: "Questa è l'insegnante Yokasta, che diceva che ci avrebbe bocciati se non avessimo avuto rapporti sessuali con lei". La donna grazie alle sue minacce agli studenti ha scatenato verso di sé tutta l'attenzione dei media locali e non, ha ottenuto una condanna di 40 anni di reclusione, e il marito ha deciso di chiedere tempestivamente il divorzio, insomma Yokasta si ricorderà bene di non fare più "certe" cose! #Esteri