La notizia ha fatto subito indignare l'Italia intera. Due inviati Rai del programma "Nemo - Nessuno escluso", Daniele #piervincenzi e Edoardo Anselmi, sono stati violentemente aggrediti da Roberta Spada [VIDEO], appartenente alla famiglia #Spada, nota alle cronache per varie inchieste giudiziarie. E' infatti fratello del boss 'Romoletto', Carmine, attualmente in carcere.

A dare notizia del pestaggio è stata la Rai stessa spiegando che lo scopo di Piervincenzi era quello di realizzare un servizio sul voto nel municipio di #ostia. Con tale scopo, quindi, il giornalista si è presentato fuori la palestra gestita dallo stesso Spada per chiedergli un commento in merito al suo sostegno a Casapound, dichiarato dallo stesso sul proprio profilo Facebook qualche giorno prima.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo aver risposto a varie domande, Spada ha reagito con una testata sul setto nasale del Piervincenzi. Non contento l'ha rincorso e picchiato con un bastone, oltre ad accanirsi, insieme al un' altra persona, sul film maker Anselmi con calci e pugni.

Il filmato [VIDEO] completo dell' intervista, sfociata poi in aggressione, sarà trasmessa questa sera da "Nemo" alle 21:20 su Rai2. Il giornalista ha subito la rottura del setto nasale e una prognosi di trenta giorni.

Il capo della polizia, Franco Gabrielli, ha commentato l'accaduto come un fatto gravissimo che sottolinea la necessità da parte della città di Ostia di attenzioni e misure di sicurezza.

La Procura ha aperto un fascicolo; a Spada è contestato il reato di lesioni, ma i pm aspettano di conoscere l'entità del danno riportato dal giornalista.

Pubblicità

L'aggressore difende la sua posizione

Spada, dopo l'accaduto, ha postato su facebook la propria versione dell' accaduto affermando che "dopo un'ora e mezza in cui affermavo di non voler rilasciare interviste, la mia pazienza ha un limite". Il post ha ricevuto vari commenti, tra cui alcuni anche che commentavano in maniera positiva il suo gesto, come "Hai fatto bene Robè". Poco dopo il post è stato rimosso.

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, commenta l' accaduto: "Le istituzioni devono fare squadra contro la criminalità. Le prese di posizioni nette sono più che mai necessarie. Sabato è prevista una manifestazione in città per dire "NO" alla criminalità.

Spada è in carcere?

Diversamente da quello che si potrebbe pensare, pur se il video diffuso dalla Rai è diventato virale e ben mostra l'accaduto e il volto dell'aggressore, Spada è ancora a piede libero. Perchè? Semplicemente perchè l'aver sporto denuncia da parte di Piervincenzi soltanto mercoledì, ovvero un giorno dopo il pestaggio, ha fatto cadere la flagranza e il reato di cui Spada è accusato è lesioni e non lesioni aggravate, quindi non prevede l'arresto.

Pubblicità

Come commenta il giornalista?

Dopo l'accaduto, Piervincenzi ha incontrato il dg Mario Orfeo, il quale voleva sincerarsi delle sue condizioni di salute. Il giornalista ha affermato "Certo siamo scossi, sia io che Edoardo Anselmi. Lui ha coraggiosamente difeso il girato della telecamera durante l'aggressione e gliene sono grato. Entrambi continueremo a fare il nostro lavoro con la stessa dedizione di prima. Non è un naso rotto che ci fermerà".